FISIOTERAPISTA, A SUSA RIAPRE “FISIOCARE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SUSA – Di nuovo insieme. Da oggi, lunedì 4 maggio, anche lo studio Fisiocare, con sedi a Susa e Giaveno, riapre le porte ai suoi preziosi pazienti. Seppur rispettando le norme igienico sanitarie imposte dal decreto legge, per lo studio fisioterapico, che opera da dieci anni nel comune di Susa, è un piccolo ritorno alla normalità.

Chiaramente, vista la situazione, ci saranno diverse novità. Innanzitutto, verranno processate le richieste dei pazienti. Insieme, quindi, verrà valutata la possibilità di effettuare il trattamento in presenza o a distanza (in forma di consulenza/trattamento) condividendo con il paziente la scelta anche riguardo alla necessità di contrastare, attraverso la riduzione degli spostamenti, la diffusione del Covid-19. 

La modalità a distanza verrà utilizzata per tutto ciò che è possibile come, ad esempio, le prevalutazioni delle condizioni del paziente, monitoraggio e modifica di percorsi avviati in presenza con esercizi che possono essere autogestiti dal paziente o dal care-giver (assistente familiare).

Sarà adottata la modalità in presenza (presso lo studio fisioterapico), invece, per la valutazione e le prime sedute in pazienti con:

  • esiti recenti di interventi chirurgici, nei traumi e la fase immediatamente post acuta di patologie invalidanti neurologiche, cardiorespiratorie, oncologiche, viscerali (infarto, ictus, ecc).
  • disfunzioni e patologie negli apparati muscolo-scheletrico, neurologico, vascolare e
    cardiorespiratorio indotti dal Covid-19 in pazienti dichiarati guariti a seguito di doppio tampone negativo;
  • gravi patologie disabilitanti dell’età evolutiva;
  • disfunzioni acute e sub-acute per le quali un intervento fisioterapico non tempestivo
    comporterebbe rischio di cronicizzazione o di insorgenza di patologie secondarie;
  • condizioni croniche-degenerative in fase di peggioramento del quadro funzionale.

Anche lo studio Fisiocare, per permettervi di essere visitati in totale sicurezza, ha riorganizzato le proprie sedi. Sarà infatti azzerata la compresenza di pazienti e, nel caso dovesse accadere, verrà rispettata la norma del distanziamento sociale tra essi (almeno un metro). Inoltre, lo studio è stato dotato di infografiche dedicate all’emergenza, in modo tale che utilizzando cartelloni, messaggi diretti, immagini, siano ben chiare tutte le indicazioni a tutela della sicurezza dei pazienti.

Per ogni persona che frequenta lo studio, verrà rilevata la temperatura corporea. Sarà richiesto, invece, a chiunque abbia un valore superiore a 37,5° di rientrare al proprio domicilio e contattare il proprio medico.

Inoltre, sarà fatto un utilizzo ragionato e appropriato dei dispositivi di protezione (Dpi). Il paziente e il fisioterapista dovranno utilizzare la mascherina chirurgica, al fine di garantire la protezione reciproca in tutte le situazioni dove è impossibile mantenere la distanza di 1 metro (ad esempio, per il linfodrenaggio).

Nelle situazioni in cui il paziente non possa portare la mascherina chirurgica o siano previste strategie di trattamento che necessitino di agire senza mascherina al paziente, sarà fatto utilizzo di maschere FFP2/FFP3 (senza valvola), occhiali/visiera e camice idrorepellente/tuta alle manovre in prossimità del volto.

Le mascherine generiche, ossia quelle attualmente in distribuzione per la popolazione, possono essere adottate dal paziente in seduta solo se non è previsto contatto ravvicinato inferiore ad un metro. Ai pazienti sarà anche richiesto di lavarsi le mani, con soluzione idroalcolica, all’inizio e al termine della seduta in studio. Mentre, all’interno delle sedi di Giaveno e Susa, verranno sanificati gli ambienti di lavoro e, sopratutto, gli oggetti tra un paziente e quello successivo.

Infine, per chi se lo chiedesse, nell’autocertificazione è possibile dichiarare che lo spostamento è determinato da “motivi di salute” e per la specifica “seduta di fisioterapia”. Si ricorda ai pazienti che è suggerito munirsi di una attestazione dell’appuntamento o di altra attestazione sanitaria. Per maggiori informazioni, o per prenotare un appuntamento, è possibile chiamare al 340-6071847, oppure mandare un messaggio alla pagina Facebook Fisiocare, o una mail all’indirizzo info@fisioterapiagiaveno.it.

FISIOCARE
Tel. 340 607 1847
Piazza Savoia, 11 – Susa
Via XX Settembre, 42 – Giaveno
Facebook Fisiocare
Sito Internet www.fisioterapiagiaveno.it

(Informazione pubblicitaria a cura della New Press – Testo di Andrea Musacchio)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.