FOTO / BARDONECCHIA, LA PROTESTA IN PIAZZA PER LE PISTE DI SCI CHIUSE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BARDONECCHIA – Oggi pomeriggio Bardonecchia si è fermata per tre minuti, con la serrata dei negozi e una manifestazione nella piazza della chiesa, contro la decisione di prorogare la chiusura degli impianti di risalita. Tra i vari, erano presenti il sindaco Avato, l’amministratore della Colomion Nicola Bosticco e il presidente del Consorzio Turismo Giorgio Montabone.

Decine di residenti e turisti, insieme ai rappresentanti dell’amministrazione comunale, della società degli impianti Colomion, del consorzio turismo, delle scuole di sci e delle associazioni, si sono dati appuntamento alle ore 16 in piazza, per esprimere il loro dissenso.

“Manifestiamo ii nostro forte rammarico per una riapertura auspicata da enti e società private che hanno sostenuto notevoli costi pur di ripartire e nutrito grandi speranze, fiaccate da valutazioni non tempestive – spiegano dal Comune di Bardonecchia – siamo sdegnati per la mancata riapertura”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. Perché non chiudiamo il traforo del Fréjus il valico del Monginevro l autostrada la ferrovia e tutto quello che fa parte del commercio farmacie comprese x una settimana ad esempio non continuare a distruggere solo bar ristoranti alberghi movide io faccio parte di uno di quelli rovinati dallo stato e quando pensa di darmi almeno il25% di quello che ho perso lo voglio subito grazie terroristi

  2. Infatti, I soli penalizzati sono stati baristi, ristoratori, impianti, mentre per quello che ci è stato purtroppo da vedere negozi, pasticcerie, parrucchieri aperti. Beati loro che in ogni caso non hanno patito, ma gli altri…. Che tristezza. E non si preoccupavano nemmeno degli assembramenti, giù di brutto, entrate e forse le mascherine, ma chi le aveva? Proprio un governo da incubo e adesso? Qualcuno di noi potrà ancora avere fiducia? Intanto i famosi politici che avrebbero dovuto farsi sentire e darci una mano, ma chi li ha sentiti? Parole parole, e soltanto parole, altrimenti se poco o tanto si discostano, dal sistema, magari perdono la famosa poltroncina, che dire? Vergogna!!! Almeno questo devono permetterci di dirlo

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.