FOTO / BARDONECCHIA, UNA BELLA CENA IN BIANCO E ROSSO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO DEL TURISMO DI BARDONECCHIA

BARDONECCHIA – Le temperature miti ed il ricco programma hanno invogliato numerosi  residenti e turisti a prendere parte alla quarta edizione di “Cena in bianco e rosso”, i colori dello stemma comunale, secondo appuntamento annuale del Unconventional Dinner, cena al chiaro di luna, organizzata nella serata di sabato 9 agosto lungo via Medail, dal Comune di Bardonecchia in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco, il supporto del Consorzio Turismo Bardonecchia e da Estemporanea, compagnia teatrale torinese.

Tutti i commensali vestiti in abiti biancorossi,  si sono portati da casa il necessario, per cenare e brindare in modo conviviale su tavole fornite dall’organizzazione, utensili rigorosamente non di plastica, allietati dal suono e dalle danze della dinamica e piacevole “Prisma Banda Street”, complesso itinerante di musici e di ballerine e dei gruppi musicali in postazioni fisse, che hanno invogliato a danzare e cantare canzoni sempre verdi, stile karaoke, tra gazebo in sincronia cromatica e molti cubi luminosi.

Molte le famiglie partecipanti all’evento con bambini felici di ricevere in dono dei palloncini bianchi e rossi, distribuiti gratuitamente dall’organizzazione, che ha affidato ad alcune abili e pazienti ragazze l’onore di truccare i più piccoli. La partecipazione alla cena comportava un contributo liberale di 5 euro a persona, il cui ricavato è stato devoluto alla sezione di Bardonecchia della Croce Rossa.

“La buona riuscita della manifestazione, una delle più importanti dell’estate bardonecchiese – afferma Chiara Rossetti vicesindaco di Bardonecchia, presente con il sindaco Francesco Avato e l’assessore Piera Marchello – è  frutto dell’impegno profuso dagli organizzatori e al lavoro poco appariscente ma fondamentale, prestato dagli impiegati agli uffici comunali alla Cultura  Sport e Turismo, Commercio e Trasporti, ai vigili urbani e del fuoco, al personale dell’ Ufficio Tecnico che ha collaborato, in forma assolutamente volontaria, ad allestire la via Medail, alle Forze dell’Ordine, e ai tanti volontari, come i ragazzi del Soccorso Alpino che fino a tardi si sono prodigati a smontare e stoccare gli arredi”.

“La massiccia presenza di commensali e di turisti lungo tutta via Medail – dichiara Carola Vajo, presidente della Pro Loco – ripaga l’impegno di noi tutti organizzatori, consapevoli e contenti di aver contribuito fattivamente alla realizzazione dell’edizione più riuscita e partecipata tra le quattro sin qui organizzate, che, nel rispetto della vigente normativa anti Covid-19, favorita dalle splendide condizioni atmosferiche, è stata capace di coinvolgere molti turisti e bardonecchiesi, in una piacevole e spensierata serata in allegria”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Il ricavato devoluto alla Croce Rossa per i prossimi focolai? In questa valle si scherza continuamente con il fuoco, non mi risulta che esista un vaccino o una cura sicura, eppure assembramenti a tutta forza facendo finta che sia un’ estate uguale alle altre e celebrando feste affollate a destra e a manca…gli unici costretti a continuare a vivere in isolamento sono gli anziani nelle RSA, grazie a questo comportamento sconsiderato dei più giovani, possono ricevere delle visite vergognose di 30 minuti la settimana ad una distanza tale che non comprendono nulla…questo perché i giovani se ne infischiano, hanno comportamenti sconsiderato e continuano a diffondere il virus…per certa gente ci voleva un lock down lungo un anno…

  2. Devo dire che più che una bella cena mi sembra un bel assembramento dove il virus dilaga complimenti per l’esempio eccellente.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.