FOTO / CASELETTE, CONSEGNATA LA COSTITUZIONE AI 18ENNI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI CASELETTE

CASELETTE – Caselette ha consegnato la Costituzione Italiana ai neo 18enni del paese. Che sono una trentina, tutti nati nel 2000, e che si affacciano alla vita dei “grandi” con un messaggio che l’amministrazione comunale ha voluto lanciare spiegando loro l’importanza della Costituzione Italiana. All’incontro organizzato in Sala Consiliare il sindaco Pacifico Banchieri ha ospitato il presidente dell’Anpi e fresco cittadino benemerito di Caselette Luciano Rosso, insieme alla professoressa di Diritto Pubblico Comparato dell’Università di Torino, Anna Mastromarino, che hanno spiegato ai ragazzi presenti il valore della Costituzione, ma anche di ogni loro azione.

Dopo la Liberazione bisognava trovare il modo di avere una Costituzione. Tutti i partiti che avevano collaborato con la Resistenza si sono impegnati ed è nata la più bella Costituzione che si potesse fare perchè è nata dalla volontà del popolo – ha sottolineato Luciano Rosso che è stato anche segretario di Umberto Terracini, presidente dell’Assemblea Costituente, uno dei tre firmatari della Costituzione insieme ad Enrico De Nicola, allora presidente della Repubblica, e Alcide De Gasperi, che era Presidente del Consiglio. – Il compito principale di noi dell’Anpi è quella di difenderla sempre, per non ritornare mai ad una dittatura“.

Fondamentali anche le parole della professoressa Anna Mastromarino: “Le Costituzioni nascono perchè ognuno di noi possa essere davvero sovrano. I nostri Costituenti avevano chiaro che cosa volevano fare e dove non volevano andare. La Costituzione Italiana è un grande regalo per noi, in Italia tutti possiamo dire quello che pensiamo. Non c’è cosa più grande di un ordinamento che permette a tutti di esprimersi. Perchè questo responsabilizza tutti a rispondere. E sono i cittadini che devono ricordare i valori della nostra Costituzione che sintetizzando tutela due cose in particolare: la dignità dell’uomo e le minoranze. E in questo modo hai già tutelato tutto e non hai bisogno d’altro“.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.