FOTO E VIDEO / SANT’AMBROGIO, UNA BELLA FESTA PATRONALE…CON QUALCHE PICCOLA LAMENTELA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

IL TRADIZIONALE TORNEO DELLA BELL’ALDA

LA PROCESSIONE CON LE RELIQUIE E MONSIGNOR BOCCARDO

IL DISCORSO DELL’ABBÀ FEDERICO RAMINELLI

di NORMA RAIMONDO (video e foto di Corinne Nocera, Ivo Blandino e Norma Raimondo)

SANT’AMBROGIO – Va in archivio con la vittoria del torneo di dama da parte di Davide Giordanino l’edizione 2017 della festa patronale di S.Ambrogio, che ha richiamato in paese numerosi visitatori, sebbene in numero decisamente minore rispetto alle edizioni di un tempo, dove la via centrale veniva invasa da una fiumana di persone. Accompagnata dalle note della filarmonica locale, la giornata è trascorsa fra bancarelle, mostre, balli che hanno fatto da corollario alla parte tradizionale della festa, che prevede fin dal mattino il cerimoniale dell’investitura dell’Abbà entrante ad opera del suo predecessore. Qualche lamentela da parte dei residenti costretti a fare i conti con i passi carrai ostruiti dalle vetture in sosta, ormai anch’esse parte della tradizione.

Federico Raminelli, Abbà 2017, nel pomeriggio ha poi intrattenuto i presenti sul sagrato della chiesa con un discorso di grande attualità intervallato da sfumature ironiche. Quindi il ballo in piazza con le due figlie Maria Laura ed Eleonora, per poi dirigersi verso la sua abitazione ove ha offerto un rinfresco agli intervenuti. Nel quale sicuramente non saranno mancate le paste di meliga, protagoniste del concorso che venerdì sera ha decretato le tre vincitrici della rassegna. Il primo posto è stato appannaggio dei manicaretti realizzati da Patrizia Francescon, che ha conquistato il palato della giuria. Classificate rispettivamente in seconda e terza posizione Manuela Ventura ed Assunta Otranto.

Ma se i riconoscimenti in questo caso sono frutto di abilità culinarie, venerdì sera sarà tempo di giocare la carta della fortuna. La pro loco ha infatti in programma presso il teatrino di via Antiche Mura alle 21.30 una serata che mette in palio ricchi premi per ambi, terne e quaterne, oltre ad una crociera di 8 giorni nel Mediterraneo per chi si aggiudicherà la tombola.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Giornata di festa complessivamente riuscita grazie, ancora una volta, all’apporto delle associazioni del paese sempre attive e disponibili.
    La fiumana di persone dei tempi andati resta un obiettivo cui ambire a piccoli passi, riconquistando spazio nella grande offerta e concorrenza di eventi fuori porta autunnali, cresciuta negli ultimi anni valendosi di temperature sempre più miti, e affiancando agli aspetti più marcatamente devozionali un clima di festa generale, in grado attrarre e incuriosire un più vasto pubblico di visitatori.
    Fiera non grande di produttori locali e stand commerciali di articoli non banali, esecuzioni musicali di qualità, balli occitani e della tradizione popolare in piazza con musica dal vivo, torneo di dama allargato ai non residenti e grande tombolata di chiusura dei festeggiamenti in programma venerdì 24 sono state le apprezzate mosse di questa edizione.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.