FOTO / ELEZIONI AVIGLIANA, TATJANA CALLEGARI È LA CANDIDATA DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
La presentazione della candidata a sindaco del Movimento 5 Stelle ad Avigliana

di JESSICA VALERIANO 

AVIGLIANA – E’ Tatjana Callegari la candidata a sindaco del Movimento 5 Stelle per le prossime elezioni di Avigliana. Ha 43 anni e lavora come casting director nel mondo del cinema e dello spettacolo, occupandosi della selezioni degli attori per lungometraggi del grande schermo (tra cui la commedia di Brizzi “Maschi contro femmine”) e fiction. Ha lavorato anche come coreografa. Si è diplomata in ragioneria presso l’istituto tecnico Einaudi a Torino. Lo slogan elettorale della campagna di Avigliana scelto dai 5 Stelle è “#liberidicambiare. La presentazione ufficiale della candidata è stata introdotta alcuni esponenti dei 5 Stelle, tra cui il senatore Marco Scibona, il deputato Ivan Della Valle e la consigliera regionale Francesca Frediani.

“Sono nata e cresciuta ad Avigliana, ho un compagno che una bimba di 12 anni, il cinema e il teatro fanno parte della mia vita professionale. Ho iniziato a lavorare in Val Susa come insegnate della scuola di danza, poi ho collaborato con alcune scuole elementari e medie del territorio, organizzando laboratori di espressione corporea. Successivamente ho deciso di trasferirmi a Roma per approfondire gli studi e le attività nel mondo del cinema e del teatro, facendo esperienze anche all’estero. Infine sono tornata in valle, e attualmente collaboro con la Film Commission Piemonte, sto lavorando per alcuni progetti, occupandomi della selezione degli attori e delle comparse”.

La candidata ha spiegato le ragioni per cui si è avvicinata ai 5 Stelle: “Condivido i valori e principi del movimento, ho avuto l’opportunità di mettermi in gioco in prima persona ed è arrivata la candidatura a sindaco di Avigliana. Mi sento onorata di tale opportunità e responsabilità. Si parla tanto di sognatori, ma qui noi vogliamo realizzare cose concrete. Il programma lo presenteremo pubblicamente il 20 aprile, ma prima di parlarvi del programma, ci chiedo di fare un lavoro su voi stessi: chiedetevi cosa sia giusto fare per il paese. Spesso ci lamentiamo delle cose che non funzionano, leggo spesso nei gruppi di Facebook critiche e lamentele, però fermiamoci un attimo e cerchiamo di capire cosa possiamo fare per cambiare le cose, e dare delle risposte. E’ importante l’ascolto, garantire un Comune aperto ai cittadini, al servizio dei cittadini e fatto dai cittadini. Noi ci mettiamo in gioco totalmente per rendere accogliente Avigliana a favore dei giovani, dei bambini e degli anziani”.

Il senatore Scibona ha aggiunto: “Tatjana è molto preparata e motivata, la Val Susa è un laboratorio politico che ha un peso particolare, sicuramente avrà tutto il nostro sostegno. I 5 Stelle sono presenti oggi a tutti i livelli: dall’europarlamento al parlamento, dal consiglio regionale alla città metropolitana e se dall’amministrazione locale vi saranno dei problemi da risolvere avranno tutto il nostro appoggio”.

“Seguo il gruppo dei 5 Stelle di Avigliana da tempo – ha aggiunto la consigliera regionale Frediani – siamo legati da anni, li ho visto innumerevoli volte in piazza e nei banchetti. Hanno collaborato con l’amministrazione uscente e portato in Comune tantissime proposte, molte sono state approvate. Siamo presenti nei Comuni coi nostri sindaci, il primo cittadino di Venaria, Falcone, prima di essere eletto si è sentito dire un sacco di volte che era inesperto…eppure sono sotto gli occhi di tutti i risultati importanti che ha ottenuto. Stiamo crescendo ovunque, anche in Piemonte e non siamo nati dal nulla: siamo dei cittadini che hanno deciso di portare la loro esperienza nelle istituzioni. Siamo arrivati a tutti i livelli delle istituzioni, e rispediamo al mittente l’accusa di non essere esperti e di essere incompetenti. Anzi, rispetto ad altri gruppi noi abbiamo la passione, quella che altri partiti stanno perdendo”.

A proposito della scelta di correre da soli e lasciare il comitato Avigliana Città Aperta, i due esponenti locali dei 5 Stelle (Luca e Paolo) hanno spiegato le ragioni: “Abbiamo scelto di non ripetere quell’esperienza non perchè sia stata negativa, ma oggi il nostro movimento è cresciuto tanto, e abbiamo la possibilità di andare oltre al Comune, grazie alla rete che abbiamo: consiglieri regionali e in città metropolitana, sindaci, europarlamentari e parlamentari. Spesso le scelte che ricadono nei comuni nascono da Roma, dall’introduzione del Patto di Stabilità introdotta dal governo Monti, le cui conseguenze ricadono sui servizi erogati ai cittadini. Abbiamo deciso di provare a cambiare il sistema e chi detta le regole del gioco: anche i comuni sono fondamentali per raggiungere questo obiettivo e possano partecipare a questo processo di cambiamento”.

A proposito dei rapporti con l’amministrazione comunale uscente, guidata dal sindaco Patrizio, hanno aggiunto: “Noi abbiamo contribuito all’elezione di questa amministrazione comunale, e ci siamo sempre relazionati con loro attraverso Patrizio. Lui ha annunciato che non si ricandida più, negli anni si era creato un rapporto proficuo, grazie a noi sono stati introdotti in Comune vari provvedimenti legati alla democrazia partecipata, sono state introdotte ad esempio le domande del cittadino in consiglio comunale, la trasmissione delle sedute del consiglio in streaming, il testamento biologico, ecc.”.

Per quanto riguarda la campagna elettorale, i 5 Stelle ritorneranno con in piazza con i banchetti del sabato: “Incontreremo le persone davanti alla Coop, presentando il programma e confrontandoci con i cittadini. Andremo anche nelle borgate per ascoltare i problemi che vivono, andremo in giro con il nostro “Trenino 5 stelle”, una bici elettrica prestata dal sindaco di Pinerolo…speriamo che porti bene!”.

Per quanto riguarda i futuri assessori, i 5 Stelle hanno precisato: “Essendo in un Comune sotto 15mila abitanti non metteremo assessori esterni, ma saranno scelti tra i candidati consigilieri eletti. Il regolamento comunale prevede l’eventualità di un solo assessore esterno. Il 20 aprile presenteremo i candidati della lista e le competenze che hanno.

“Ricordo l’esperienza positiva fatta nel comitato Avigliana Città Aperta – spiega il parlamentare Ivan Della Valle – ma in questi anni il Movimento 5 stelle è cresciuto, oggi siamo la prima forza politica del Paese. Da queste elezioni amministrative, come Movimento abbiamo scelto di non nasconderci dietro liste civiche e di non dover togliere il simbolo. Noi vogliamo metterci la faccia e siamo orgogliosi del nostro simbolo, senza fare alleanze”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. dopo due venditori di pentole (Di Maio e Di Battista) ci serviva una casting director!
    ma gente con competenze tecniche no?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.