FOTO / OSPEDALE DI SUSA, CONTINUANO I DISAGI AL PRONTO SOCCORSO: “NESSUNA PRIVACY PER I PAZIENTI, VENGONO RICOVERATI IN CORRIDOIO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Pronto Soccorso di Susa, lunedì 19 marzo: i pazienti ricoverati in corsia senza alcuna privacy

SUSA – Altro che episodi occasionali. Al pronto soccorso dell’ospedale di Susa continuano ad esserci problemi nella gestione dei malati e i corridoi continuano ad essere utilizzati come un ricovero perchè ci sono pochi posti letto nei reparti di Medicina, Ortopedia e Chirurgia (tagliati dalla Regione Piemonte e dall’Asl). Ieri, lunedì 19 marzo, ci sono stati gli ennesimi disagi, come dimostra la foto pubblicata qui sopra e scattata nel corridoio del pronto soccorso. L’immagine parla da sola.

I pazienti sono tutti ammassati nella corsia di passaggio, senza alcuna privacy, a danno dei malati. “Rispetto alle dichiarazioni rilasciate a ValsusaOggi alcuni giorni fa dall’Asl, in risposta alla nostra segnalazione sul pronto soccorso di Susa – spiega l’infermiere Giovanni Marino, delegato sindacale Nursind – mancano i posti letto nei reparti e segnalo che la situazione continua a ripetersi quotidianamente, con maggiori picchi nei weekend, proprio quando è presente un solo medico per tutto il pronto soccorso”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

    • Ex ministro Lorenzin VERGOGNATI.
      H a avuto la faccia tosta di presentarsi alle elezioni, in campagna elettorale era sempre in televisione.

  1. Ospedale Sant’Andrea Roma! Stessa storia! Numeri posti letto su fogli A4 attaccati al muro del corridoio, pazienti a pochi centimetri di distanza in un unico salone con diverse malattie, da infettive come polmonite a malati oncologici!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.