FOTO / STRADA DELL’ASSIETTA, CONTINUANO I LAVORI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

TORINO – Anche dopo la riapertura estiva della Strada Provinciale 173 dell’Assietta, sterrata da Pian dell’Alpe a Sestriere, proseguono le operazioni dei cantonieri del Circolo di Perosa Argentina e degli operatori del Centro mezzi meccanici della Città Metropolitana di Torino per assicurare la percorribilità in piena sicurezza dal km 6+900 (Colle Basset) al km 36 (Pian dell’Alpe), nel tratto di competenza della Direzione Viabilità 2.

Si sta in particolare operando per la regimazione delle acque, il livellamento del piano stradale e la posa della nuova segnaletica di indicazione sui colli Bourget (a 2.304 metri di altitudine), di Costa Piana (2.319 metri) e dell’Assietta (2.472 metri) e sul monte Genevris (2.511 metri). Ricordiamo che la chiusura al traffico morizzato dalle ore 9 fino alle 17 è fissata anche quest’anno nelle giornate di mercoledì e sabato nei mesi di luglio e agosto.

Quest’anno il consueto ripristino primaverile è stato complicato dal crollo di un imponente muro di sostegno della strada al km 32+120, nel territorio del Comune di Usseaux e a due chilometri da Pian dell’Alpe. Il muro, alto 10-12 metri fuori terra, era costruito con pietrame a secco, come la maggior parte delle opere di sostegno di tutto il tratto della Provinciale 173 che dall’intersezione con la 172 del Colle delle Finestre in località Pian dell’Alpe prosegue fino al Colle dell’Assietta.

A seguito delle piogge del mese di maggio il tratto crollato, inizialmente di larghezza pari a 4-5 metri, si è allargato, formando una voragine sul piano viabile, con elevato rischio di franamento del corpo stradale. La Direzione Viabilità 2 della Città Metropolitana di Torino ha quindi avviato un intervento in somma urgenza, per un importo complessivo di circa 55.000 euro, per ripristinare le condizioni minime di sicurezza, permettere il transito e scongiurare l’evolversi del dissesto.

Grazie al riporto di terreno, è stato realizzato un bypass provvisorio e si è avviata la realizzazione di una struttura “ponte” con putrelle metalliche poggianti su due cordoli fondati su micropali, in modo da “scavalcare” il dissesto. Al momento sono stati realizzati i micropali di sostegno.

La prossima settimana, terminata la maturazione delle iniezioni di malta, i lavori proseguiranno. La progettazione delle opere, seppure provvisionali, ha richiesto la realizzazione di un rilievo topografico, una valutazione geologica/geotecnica del sito, il calcolo delle opere di prima fase e un inquadramento generale degli interventi, in modo che le strutture realizzate in urgenza siano comunque propedeutiche all’intervento definitivo, che sarà effettuato con procedure ordinarie.

All’inizio delle operazioni volte alla riapertura estiva della Provinciale 173, una ditta incaricata aveva invece sistemato i due muri di sottoscarpa parzialmente crollati nell’inverno 2019-2020 in località Pian dei Cerena, oggetto di progettazione durante l’inverno appena trascorso.

Attraversando versanti scoscesi a quote superiori ai 2.000 metri, la strada necessita di interventi per la rimozione di slavine, massi e pietrisco, la risistemazione della segnaletica verticale danneggiata dalle nevicate e dalle slavine e, quando necessario, il rifacimento di muri di sostegno a valle e di contenimento a monte della carreggiata. Tutti gli anni la prima fase delle operazioni consente di disporre di un quadro complessivo della percorribilità dei 36 chilometri interamente sterrati della Provinciale 173, di cui circa sette di competenza del Comune di Sestriere e 29 della Città Metropolitana.

Quest’anno lsgombero della neve è stato ultimato fino alla sommità del monte Genevris già ai primi di giugno. Successivamente è stato necessario attendere qualche giorno per consentire lo scioglimento dello zoccolo di ghiaccio presente sulla sede viabile, prima di iniziare i lavori di finitura eseguiti con una pala cingolata del Centro mezzi meccanici della Città Metropolitana. Si è proceduto alla ricarica del piano viabile con la stesa di materiale stabilizzato sulle zone con maggiori depressioni o con la massicciata esposta e al livellamento della sede viabile dove il materiale già presente può essere semplicemente risagomato e compattato.

LA REGOLAMENTAZIONE ESTIVA E LA CHIUSURA INVERNALE

La chiusura della Strada Provinciale 173 dell’Assietta al traffico motorizzato dalle ore 9 fino alle 17 dal km 6+900 (Colle Basset) al km 36 (Pian dell’Alpe) è in vigore nelle giornate di mercoledì 7 luglio, sabato 10, mercoledì 14, domenica 18 luglio (chiusura la domenica anziché il sabato, per consentire la disputa della Gran Fondo ciclistica Sestriere Colle delle Finestre), mercoledì 21, sabato 24, mercoledì 28 e sabato 31 luglio. Nel mese di agosto la Provinciale 173 non sarà percorribile dai mezzi motorizzati mercoledì 4, sabato 7, mercoledì 11, sabato 14, mercoledì 18, sabato 21, mercoledì 25 ed infine sabato 28.

Sulla Provinciale 173 sono in vigore il limite massimo di velocità di 30 km/h, il divieto di transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e ai veicoli di larghezza superiore a 2 metri, il divieto di sorpasso e di sosta al di fuori dei parcheggi. La chiusura invernale dal km. 6+900 al km 36 è prevista dal 1º novembre fino al 30 giugno, salvo variazioni dovute alle condizioni della strada e/o alla necessità di effettuare lavori di manutenzione.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.