FOTO / È INIZIATA LA MATURITÀ: PARLANO GLI STUDENTI DI AVIGLIANA, BUSSOLENO E OULX

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Mercoledì 20 giugno si è tenuta la prima giornata dell’Esame di Stato anche nelle scuole di Val Susa e Val Sangone. Il nostro giornale è andato ad intervistare i ragazzi fuori dagli istituti superiori

di IVO BLANDINO, MATTEO BUSCIOLÀ E THOMAS ZANOTTI

Mercoledì 20 giugno si è tenuta la prima giornata dell’Esame di Stato anche nelle scuole di Val Susa e Val Sangone. Il nostro giornale è andato ad intervistare i ragazzi fuori dagli istituti superiori

GALILEI DI AVIGLIANA

Al Galilei di Avigliana molti studenti hanno scelto il tema storico e il saggio storico-politico con i riferimenti ad Aldo Moro e Alcide De Gasperi. All’uscita dalle aule, intorno alle 13.30, prevale l’ottimismo: “La traccia era semplice da capire, ma lo sviluppo un po’ meno” spiega Francesco Longo, studente di 20 anni che ha scelto il saggio storico-politico su “Masse e propaganda”. “La prova è stata abbastanza semplice” aggiunge Gianluca Barillaro studente che ha scelto il tema storico sull’Italia del Dopoguerra: “Ho scelto di scrivere il saggio con la traccia di Aldo Moro perché è stata una grande persona, non solo a livello politico” spiega Gianluca.  Dello stesso avviso anche Luca Di Pietrantonio: “Ho fatto il saggio storico – afferma Luca, che è stato uno dei primi studenti ad uscire dal Galilei – era una tematica collegata alla mia tesina e l’ho trovata abbastanza facile”. Altri studenti hanno invece puntato sull’ambito socio-economico: “Ho preferito sviluppare il saggio breve sulla creatività e il talento nella società di oggi – rivela Monica d’Alessio appena uscita dall’istituto – all’inizio non era facile, ma poi l’ho trovata più semplice dopo aver riletto più volte i documenti”.

NORBERTO ROSA DI BUSSOLENO

Primo di giorno di Maturità anche al Norberto Rosa di Bussoleno: sono da poco passate le ore 12,15 ed esce dall’ingresso principale del liceo scientifico la prima studentessa che questa mattina ha sostenuto la prima prova scritta. Dopo un’ora esce Fabio Cremona: è sereno e rilassato: “Ho scritto il saggio breve dedicato alla clonazione e alla bioetica” spiega. Dopo arriva la compagna Miriam De Marzo (anche lei ha optato per il saggio scientifico), mentre Daniel Congiu di Bruzolo ha preferito sviluppare la traccia di ambito storico-politico: “Ho scelto l’argomento dedicato al rapporto tra le masse e la propaganda”.

 

ISTITUTO DES AMBROIS DI OULX

Davide Gattuso abita a Oulx e frequentava il professionale turistico: ha scelto come argomento l’analisi del testo, con il brano tratto dal romanzo “Il Giardino dei Finzi-Contini” di Giorgio Bassani. Anche Carlo Suppo del liceo scientifico ha scelto l’analisi del testo. Michela Romelli di Susa, del turistico, si è cimentata sul saggio artistico-letterario: “Sono soddisfatta della prova, spero che sia andata bene – ha detto – dopo il diploma vorrei studiare lingue straniere all’Università di Torino”.  Davide Corrias del Grafico, residente a Sauze d’Oulx, ha preferito il saggio breve storico-politico: “Dopo la Maturità voglio dedicarmi allo snowboard e andare all’estero”. La bardonecchiese Eraida Qerini, giovane di origine albanese, ha frequentato il linguistico: “Stamattina ho avuto delle incertezze nella scelta dell’argomento, alla fine ho scelto l’ambito tecnico-scientifico scrivendo un saggio breve sui temi della clonazione e della bioetica. Dopo il diploma vorrei frequentare a Milano un corso triennale di musica pop in un’accademia”. E’ di Bardonecchia anche la maturanda Giulia Bado (liceo classico): “Ho scelto di scrivere il saggio breve dell’ambito artistico-letterario – spiega a ValsusaOggi – dopo la Maturità vorrei studiare all’università di Grugliasco per diventare veterinaria”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

    • E la naia…che noia, un anno comunque buttato via, guardie, giuramento, vecchie caserme e giorni che non passavano mai lasciamoli nel passato. E vorrei vedere i nostalgici di oggi se allora fossero stati esonerati come sarebbero stati contenti. Ai giovani di oggi auguriamo di essere promossi e di potersi rilassare e divertire, nel rispetto di se stessi dopo la promozione.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.