FOTO / I VANDALI DANNEGGIANO IL CIRCOLO ARCI DI SANT’AMBROGIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di NORMA RAIMONDO
S.AMBROGIO – Le prime avvisaglie della domenica di fuoco che ha funestato la valle e che non si è ancora conclusa (ndr mentre scriviamo un nuovo focolaio è divampato a Caprie) questa mattina, sono state registrate in paese. Il circolo Arci “Opificio delle idee” di via I° Maggio, nella notte è infatti stato preso di mira da vandali che si sono accaniti sull’area esterna alla struttura. “Oggi avevamo un evento in programma – precisa Andrea Bonato, che con Paola Sarti gestisce la sede – e per questo motivo stamattina alle 8 Paola era già al circolo per organizzare la giornata”. Nelle scorse settimane, in virtù del Meliga Day svoltosi in paese, Paola aveva abbellito con alcune decorazioni l’ingresso del locale, posizionando alcune pannocchie lungo il mancorrente di ingresso e la cinta muraria, una scopa di saggina sulla tettoia spiovente ed altri gradevoli addobbi. Un modo come un altro di attirare l’attenzione e restare in tema con la festa in corso.

I DANNI AL CIRCOLO DI SANT’AMBROGIO (foto di Paola Sarti)

“Paola ha notato subito che qualcuno avesse dato fuoco alle pannocchie e rovesciato immondizia a terra mentre io, giunto poco dopo, ho visto che in un cespuglio dell’adiacente giardinetto comunale era stato abbandonato un carrello della spesa, probabilmente trafugato al supermercato che è qui vicino”. Non paghi della bravata, gli ignoti si sono accaniti appiccando un piccolo incendio (probabilmente utilizzando le foglie secche che in zona non mancano), anche sul muro di fronte all’esercizio, che confina con altra attività commerciale.

“Per fortuna stanotte il vento non soffiava, altrimenti sarebbe andata peggio. Forse saranno stati disturbati, oppure si saranno accontentati di questa bravata. Oggi a pranzo tra i commensali avevamo alcune persone che ci hanno raccontato di aver avuto notizia di altri atti vandalici perpetrati nella nottata in piazza della Repubblica ed in altri punti del paese. Certo, le deiezioni canine di cui tanto si parla sui gruppi social danno fastidio, ma questi sono eventi ancora più preoccupanti. Il senso civico è andato smarrito e probabilmente chi compie questi reati non si rende conto delle conseguenze che questi gesti potrebbero avere”.

Non è la prima volta, infatti, a sentire Andrea, che questi episodi accadono. “Ho già provveduto recentemente a sostituire la recinzione in rete che delimita il locale, che era stata danneggiata. Io non so chi siano gli autori di questi gesti, ma corrono voci che dicono che si tratti sempre degli stessi ragazzini, di cui anche le autorità sarebbero a conoscenza. Probabilmente giovani annoiati, che non hanno meglio da fare che andare a danneggiare le proprietà altrui”.

Il locale è in una zona abitata e, se le fiamme avessero attecchito, la situazione sarebbe potuta sfuggire di mano. “Ne avevamo già intenzione – anticipa Andrea – è un discorso a cui pensavamo da un po’ di tempo e dopo ciò che è successo oggi penso proprio che a breve installeremo delle telecamere per monitorare la zona”. Una sorta di Grande Fratello, insomma, non a caccia di Vip, ma di incivili fuori dal comune.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.