FOTO / MUCCA BLOCCATA IN ALPEGGIO SALVATA CON L’ELICOTTERO DAI VIGILI DEL FUOCO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CHIOMONTE – Una mucca di un anno d’età, di proprietà dell’allevatore Ugo Rocci di Chiusa San Michele, da tre giorni era bloccata in alpeggio e nell’impossibilità di alzarsi per camminare, probabilmente in conseguenza di una caduta durante il pascolo in alta montagna. La manza è sempre stata “assistita” dal 24enne Aldo Rocci, giovane figlio di Ugo, che per due volte al giorno le portava a spalle acqua e fieno. L’animale si trovava a circa un’ora di cammino dall’auto, in una zona impervia nel Vallone al di sopra dell’Alpeggio Orsiera, dove quest’inverno una enorme valanga aveva abbattuto tutte le piante circostanti, con buche e tronchi a fare da ostacolo.

Venerdì 17 agosto alle 7.30 è intervenuto sul posto il primo cittadino di Sant’Ambrogio Dario Fracchia, in servizio come veterinario dell’AslTO 3. Fracchia è stato accompagnato dal giovane Aldo: i due hanno raggiunto a piedi la mucca per verificarne le condizioni: “Ci siamo subito resi conto che avremmo potuto salvarla solo con il recupero tramite un mezzo aereo – spiega Fracchia – abbiamo attivato subito i vigili del fuoco e verso le 11 è arrivato l’elicottero”.

È sceso a terra Gianni Vayr, vigile del fuoco della squadra 91 di Susa. Arrivato sul posto, ha aiutato Rocci e Fracchia nel spostare con delle corde un tronco che avrebbe impedito il recupero della manza. Ma nel frattempo il cielo si è rannuvolato, dopo due tentativi falliti per la foschia, l’elicottero è dovuto rientrare alla base rimandando l’intervento al giorno successivo.

Sabato mattina Aldo Rocci e Dario Fracchia tornano sul posto alle 8 di mattina: stavolta per fortuna il meteo è favorevole e verso le 11 l’animale è stato trasportato presso l’Alpeggio Soubeyrand, dove potrà essere curato in modo appropriato.

“Un applauso e un ringraziamento va fatto ai vigili del fuoco di Susa e all’equipaggio dell’elisoccorso – aggiunge il veterinario valsusino – questa è l’Italia che funziona!”.

ggio dell’Elisoccorso : l’Italia che funziona!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. La mucca, qualsiasi manza o vitellino o animale per gli allevatori sono come dei figli. Capisco e pago volentieri l’intervento. Mentre invece mi è più difficile accettare quando succedono incidenti dovuti soprattutto alle moto. Mi pare che quando sono in sella siano autorizzati a non rispettare il codice della strada, per loro i limiti di velocità non esistono. E che dire dei ciclisti che viaggiano minimo in coppia per poter chiacchierare meglio…….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.