FOTO / VENAUS, UN SUCCESSO LA “GIORNATA FAI D’AUTUNNO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

della DELEGAZIONE FAI VALLE DI SUSA

VENAUS – Archiviata anche quest’anno con un grande successo la partecipazione alla “Giornata FAI
d’Autunno”, sabato 14 e domenica 15 ottobre, per il Gruppo FAI Giovani della Delegazione della Valle di Susa. Per la manifestazione nazionale, che si proponeva di offrire ai visitatori una prospettiva diversa sul territorio, raccontandone storia, tradizioni e identità attraverso la voce dei giovani del FAI, il locale Gruppo aveva scelto Venaus.

Qui, dalle ore 10 alle ore 18, sono state eccezionalmente aperte la centrale idroelettrica Iren Energia e la storica centrale idroelettrica Enel Green Power, questa con la possibilità di accesso prioritario per gli iscritti al Fondo Ambiente Italiano. Il tema scelto era “Energia dalle Alpi”.

Nel corso della giornata di domenica sono stati circa 430 i passaggi di visitatori nei due siti. Il
primo impianto, situato lungo la Strada Provinciale 210, è stato costruito tra il 1995 ed il 2008
e ha la peculiarità di essere stato realizzato interamente in una caverna sotterranea che si raggiunge mediante una galleria di circa 1.170 m di lunghezza. Il secondo, edificato negli anni Sessanta del ‘900 nella frazione Centrale, utilizza l’acqua proveniente da una condotta forzata della diga del lago del Moncenisio ed è anch’esso tutto concepito in caverna.

I volontari presenti allo stand del FAI, collocato in borgata VIII Dicembre, hanno accolto le persone interessate a ricevere informazioni e a iscriversi alla fondazione, intervenute soprattutto nel pomeriggio, caratterizzato da un clima da primavera inoltrata. Inoltre, chi è transitato intorno all’ora di pranzo ha potuto assistere dall’esibizione degli Spadonari affiancati dalla Società Filarmonica Venausina, che hanno offerto uno spettacolo davvero suggestivo.

La domenica delle visite guidate è stata preceduta da una serata dedicata alla musica: sabato 14 ottobre il salone polivalente di Borgata VIII Dicembre ha ospitato il concerto “Exodus. Dalla polifonia classica alla musica da film” del coro – orchestra “Musica Nuova”, diretto dal maestro Sergio Merini. Di fronte a oltre 120 spettatori, coristi e strumentisti hanno dato vita a un’esibizione coinvolgente, che ha ottenuto consenso unanime fra i presenti, che prevedeva l’esecuzione di numerosi brani concatenati fra loro.

“Non posso che essere soddisfatto per il successo dell’iniziativa – commenta con entusiasmo il capogruppo Giovani Davide Ligas, che aggiunge – Siamo dispiaciuti per aver dovuto lasciar fuori qualcuno ma siamo stati obbligati a contingentare gli ingressi per ragioni oggettive di sicurezza e numero di accessi consentiti dai responsabili degli impianti per ciascun gruppo di visitatori”.

La Delegazione FAI Valle di Susa tiene a ringraziare tutti coloro che, a diverso titolo, hanno contribuito allo svolgimento e all’ottima riuscita della Giornata FAI d’Autunno, in particolare: il Comune di Venaus con il sindaco Nilo Durbiano per il supporto logistico ed economico, l’Enel Green Power con l’ingegner Mario Sciolla, l’Iren Energia con l’ingegner Luigi Bonifacino, il coro orchestra “Musica Nuova” di Vaie e il maestro Sergio Merini per la grande disponibilità, la Società Filarmonica Venausina e gli Spadonari, i volontari.

Per informazioni sulle prossime iniziative e per unirvi ai volontari visitate la pagina Facebook
Fai Giovani – Val di Susa o mandate un’e-mail a valledisusa@faigiovani.fondoambiente.it!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.