FURTI A GIAVENO, PARLA IL SINDACO: “I CARABINIERI HANNO RADDOPPIATO I CONTROLLI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – In merito ai furti di questo periodo, il sindaco Carlo Giacone afferma che le forze dell’ordine sono a conoscenza del problema e stanno lavorando. Giacone ha incontrato lo scorso mercoledì il nuovo capitano della compagnia dei carabinieri di Rivoli Giovanni Piscopo, insieme al comandante della stazione, il maresciallo Giuseppe Molinelli.

È stata l’occasione per felicitarmi per il suo nuovo incarico, ma anche per confrontarci insieme su quali sono le caratteristiche della città e della zona. Ho fatto presente la realtà dal punto di vista dell’ampiezza del territorio, che non è facilmente monitorabile. Il capitano conosceva già la realtà di quanto è stato fatto dall’amministrazione, con gli interventi di video sorveglianza e ha affermato che è una cittadina da guardare ad esempio per le misure di prevenzione messe in atto“.

Sempre secondo il capitano, a differenza di altre località, Giaveno è una città con una bassa incidenza di reati. Sicuramente la popolazione deve essere certa che sono state prese tutte le misure di prevenzione; per questo ha dato ordine di raddoppiare i controlli di servizio, sia nel centro sia nelle borgate, con il personale della stazione dei Giaveno, ma anche con la presenza e l’aumento di passaggi da parte delle volanti di Rivoli.

Continua il primo cittadino giavenese: “Parlare di raffica non è reale, la situazione è sotto controllo e migliore che in molti altri posti. Naturalmente dispiace per coloro che sono stati colpiti, noi cerchiamo in tutti i modi possibili di limitare i danni, basandoci sui nostri compiti istituzionali. È stato rivisto anche il reticolato dei percorsi della ditta di sicurezza privata Sicuritalia che ha la convenzione con il comune per i passaggi; si monitorerà meglio il territorio, che si ricorda è di 72 chilometri quadrati di superficie, e quindi con un territorio enorme, tra i più estesi della provincia. Dal giorno dell’incontro, c’è stato un continuo scambio di telefonate con Piscopo, per condividere le informazioni e per tenersi aggiornati sull’evolversi della situazione“.

Si ricorda comunque sempre il numero verde gratuito 800.212.757 e il numero di emergenza dei carabinieri 112. “Meglio una chiamata in più che una in meno, meglio segnalare un sospetto in più che uno in meno” conclude il sindaco Giacone.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.