GALILEI DI AVIGLIANA, CONFERENZE E INIZIATIVE ONLINE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’ISTITUTO TECNICO GALILEO GALILEI DI AVIGLIANA

AVIGLIANA – L’hashtag #lascuolanonsiferma si addice proprio all’istituto tecnico Galileo Galilei di Avigliana, che prosegue il suo percorso scolastico con nuove ed interessanti iniziative online.

Stiamo facendo di questa emergenza un punto di forza del nostro Istituto – dice il prof. Emanuele, vicepreside della scuola – Siamo partiti subito con le videolezioni, grazie all’esperienza maturata in precedenza nei nostri corsi serali, e abbiamo lanciato delle sfide ai nostri docenti e allievi del diurno con iniziative che probabilmente in tempi diversi non avrebbero riscosso tanto successo“. In effetti i video in cui ragazzi e docenti si sono cimentati nelle recensioni di romanzi, così come l’iniziativa che ha visto diversi studenti partecipare ad una maratona di lettura di brani legati alla ricorrenza del 25 aprile, hanno ottenuto migliaia di visualizzazioni. “Questi riconoscimenti – dichiara il preside Gian Carlo Vittone – sono stati un nuovo stimolo per portare a termine iniziative intraprese quando la presenza a scuola era possibile e che si pensava non potessero concludersi in questo anno scolastico“.

E così il progetto del Salone Internazionale del Libro di Torino “Adotta uno scrittore” che prevedeva un incontro con lo scrittore Marco Malvaldi e una classe dell’indirizzo informatico, coordinato dalla professoressa Carello, docente di lettere, il laboratorio avviato dalla professoressa Filippo, con l’esperto in poesia creativa Massimo Merulla e, ancora, il progetto di narrativa contemporanea promosso dalla professoressa Roglio, che ha impegnato alcune classi nella lettura del romanzo di Luca Trapanese “Nata per te”, hanno avuto modo di concludersi con delle emozionanti videoconferenze.

Massimo Merulla – dice la professoressa Filippo – pensava di non riuscire a ricreare quel clima che normalmente si instaura in presenza. È uscito da questa esperienza, invece, molto entusiasta perché i ragazzi hanno seguito con molto interesse il suo intervento in videoconferenza portando a termine il percorso del laboratorio“. La storia di Alba, la bambina speciale e del suo papà Luca, protagonista della storia narrata nel romanzo “Nata per te”, è stata al centro del dibattito virtuale con Luca Trapanese. “All’inizio di questo anno scolastico – dice la professoressa Roglio – avevamo programmato in alcune classi la lettura di un romanzo con al centro la questione delle adozioni. La scelta è caduta sul romanzo di Luca Mercadante e Luca Trapanese e l’incontro con l’autore, già programmato nella sala incontri del nostro Istituto ci sembrava la giusta conclusione. La videoconferenza ha supplito degnamente e ha visto un dibattito molto partecipato“.

Il poeta Massimo Merulla durante il videolaboratorio con una delle classi del Galilei

Trapanese ha lasciato il segno nei ragazzi, con le sue parole “Io non ho combattuto per affermare ciò che sono con le ‘armi’, ma con la mia vita” e ancora “Non mi piace quando mi dicono che sono un supereroe, il supereroe rimane uno, è un modo di giustificarsi, di dire -‘Lui può farlo, io no’-, tutti possiamo farlo, dobbiamo educarci alla disabilità, al fatto che la vita non è perfetta”.

Luca Trapanese in videoconferenza con alcune classi del Galilei.

Naturalmente la scuola non si ferma ed ecco una nuova iniziativa: “Adottiamo la Costituzione”. La professoressa Capuano, docente di diritto, lancia l’idea ed i ragazzi condividono la realizzazione di video da pubblicare sui social della scuola, dove ognuno di loro legge l’articolo della costituzione che più sente attuale. Sfida accettata ed il professore Emanuele, nelle vesti anche di animatore digitale, ruolo di grande attualità in questo periodo, confeziona subito le presentazioni dei video che vedranno la conclusione il 2 giugno, festa della Repubblica, con una lunga maratona su Facebook ed Instagram.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.