GARA CESANA-SESTRIERE: TRIONFO DI FILIPPO CALICETI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI SESTRIERE

SESTRIERE – La 39ª Cesana-Sestriere – Trofeo Avvocato Giovanni Agnelli, cronoscalata organizzata dall’Automobile Club Torino, valida per i campionati Europeo e Italiano Velocità in Salita Autostoriche, è stata vinta da Filippo Caliceti su Osella PA 9/90. Il pilota bolognese ha fatto segnare il miglior tempo assoluto “4’53″26) lungo i dieci chilometri e 400 metri del percorso che, da Cesana Torinese, sale sino ai 2.035 metri d’altitudine del Colle del Sestriere.

Alle sue spalle si sono piazzati Mario Massaglia su Osella PA 9/90 (5’02″09) e Giuliano Peroni su Osella PA 8/9 (5’05″17). Da segnalare la presenza della Osella PA 9/90 che fu di Uberto Bonucci, condotta da Piero Lottini, che ha concluso con un tempo di 5’10″02, un bel ricordo per il compianto pilota, vincitore di quattro edizioni della Cesana-Sestriere, scomparso meno di un anno fa.

Ricco il parco partenti, con quasi 250 vetture al via: 150 nella gara di velocità e 100 nella Cesana-Sestriere Experience, concorso dinamico di eleganza che ha visto prevalere come Best of Show nella giornata di sabato, una rara e bellissima Abarth 1300 OT Periscopio. Tra le vetture della Experience anche la Lancia Aurelia B20 GT, appartenente alla collezione dell’ente Heritage di Stellantis, lo stesso modello che vinse il Rally del Sestriere del 1951.

Gran finale con la cerimonia di premiazione Piazza Agnelli che si è aperta con la Fanfara della Brigata Alpina Taurinense, tornata ad esibirsi a Sestriere, che ha eseguito l’Inno d’Italia accompagnato dagli applausi del pubblico.

“È stato un week end fantastico – ha dichiarato il Sindaco di Sestriere Gianni Poncet, presente alle premiazioni insieme al vicesindaco Francesco Rustichelli e al consigliere Manuela Tedeschi Ruspa – con sole e cielo azzurro, una cornice ideale per il ritorno della Cesana -Sestriere nel sessantesimo anniversario dalla sua nascita. Voglio ancora una volta ringraziare la Città Metropolitana di Torino per aver sistemato sia il fondo stradale che le protezioni, l’Automobile Club di Torino alla regia dell’evento, tutte le persone impegnate nell’organizzazione e tutti i piloti che hanno dato vita ad una gara che fa parte della storia di Sestriere. Grazie anche alla Brigata Alpina Taurinense che è tornata a suonare a Sestriere dopo la prova di Coppa del Mondo di Sci Alpino Femminile di gennaio 2020. Fanfara che vorremo avere di nuovo con noi per celebrare l’inizio della prossima stagione sciistica”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.