GIAVENO, 170MILA EURO PER UN RIALZO STRADALE ALL’INCROCIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DALLA CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – È stato comunicato ieri, mercoledì 30 dicembre, dalla Città Metropolitana di Torino l’esito del “Click Day” del 21 e 22 scorsi, che assegnava fondi per progetti di viabilità. Un’ottima notizia per la conclusione di un anno difficile.

Il progetto della Città di Giaveno riguardante il rialzo stradale dell’incrocio di Pontepietra è uno dei 28 selezionati sulle 169 candidature proposte, e otterrà 170.000 euro (cinque milioni era il budget totale). L’intervento era già previsto a bilancio con uno stanziamento di 200.000 euro. Il progetto era in fase esecutiva ed è in fase di approvazione proprio dalla stessa Città Metropolitana che ha competenze in materia di viabilità.

Si tratta di una piastra rialzata in corrispondenza del bivio di Pontepietra, che permetterà il
rallentamento del traffico veicolare, proteggendo i pedoni e l’attraversamento in corrispondenza della farmacia e della fermata dell’autobus.

Elementi che hanno favorito il posizionamento del progetto in graduatoria sono stati: tipologia, finalità e contesto in cui è inserito l’intervento proposto, avanzamento progettuale e compartecipazione al finanziamento da parte del Comune proponente (30.000 euro).

Grande soddisfazione viene espressa dal Sindaco Carlo Giacone e dal Consigliere Delegato a
Progettazione Territoriale e Lavori Pubblici Mauro Morisciano che da tempo volevano risolvere il problema, segnalato dai residenti. I lavori saranno svolti nell’anno 2021.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

13 COMMENTI

  1. Ma se posso permettermi cosa risolve progettato come prospettato nell’immagine? L’immissione a Pontepietra dalla strada principale è pressoché impossibile, l’uscita anche ed oltre tutto in caso di autobus fermo si incastra tutto. Insomma non mi pare che possa essere risolutivo…. Anzi….

  2. Una amministrazione che progetta e realizza un rialzo con quella spesa che serve per distruggere gli pneumatici e le balestre , va lapidata sulla pubblica piazza

  3. Se vengono costruiti i dossi e le piattaforme rialzate la colpa è di tutti gli utenti della strada che non rispettano i limiti di velocità, etc. Se dovete cercare colpevoli é tra i fenomeni della guida che li trovate. Pensate che se ci fosse più rispetto nella guida dei veicoli invece di costruire questi manufatti i soldi potrebbero essere impiegati per opere utili per tutti.

  4. Classico sperpero di soldi pubblici,poi ci chiediamo perché abbiamo le tasse più alte al mondo, perché l’unione Europea non vuole stanziarci i soldi,.
    Guardate in giro,e noterete quante opere inutili abbiamo,e incompiute ci sono.
    Per non parlare di Velox, telecamere ecc.ecc..tutte opere per fare ingrassare porci a spese dei soliti coglioni che chiaramente siamo noi.

  5. Penso che non dovevano mettere una farmacia o nessun altro negozio propio all’incrocio più pericoloso di giaveno. Penso che le multe siano l’unica soluzione per ammorbidire tutti sti Nuvolari che abbiamo in zona. E ce nesono parecchi. Con quei soldi 170000 + 30000 che mette il comune si potevano utilizzare per prolungare il marciapiede da via viassa a ponte pietra. Cche chiamerei ponte della vergogna con quello schifo sporcizia e diroccamento a fianco dello stesso.

    • Mio caro Fabry, tu ragioni e operi come un buon padre di famiglia. Purtroppo in politica-appalti-amicodelamico ect. ect…quello che tu dici non è preso nemmeno in considerazione. buon anno.

  6. Un consiglio agli abitanti di Giaveno, chiedete al Sig. Sindaco che stampi il dettaglio dei costi e la società che ha vinto l’appalto e lo pubblichi negli appositi spazi comunali. Ci sarà da ridere.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.