GIAVENO, 200 EURO AL MESE PER LE FAMIGLIE PIÙ POVERE. CAPPUCCIO E CUZZILLA PRESENTANO AL SINDACO IL PROGETTO DEL “REDDITO MINIMO GARANTITO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

IMG_20150707_174809

di CORINNE NOCERA

 A Giaveno, il gruppo consiliare “CambiAMO GIAVENO”, ha chiesto al sindaco Giacone di mettere all’ordine del giorno una mozione, in vista del prossimo consiglio comunale, dedicata al reddito minimo garantito.

Con la mozione “minimum guaranteed income”, i consiglieri di “cambiAMO GIAVENO”, Alessandro Cappuccio e Antonio Cuzzilla, invitano la giunta giavenese ad elaborare un progetto che individui le famiglie del paese bisognose di aiuti economici, sulla base di una costante diminuzione dei consumi, specialmente nei generi alimentari, portata dal fatto che numerose famiglie non percepiscono un reddito e sempre più spesso si rivolgono alla caritas o ad associazioni simili.
I nuclei famigliari che rientrano nel piano (con una soglia di povertà al di sotto dei 5.000 euro annuali, residenti nel Comune di Giaveno), potrebbero così ricevere, per un anno, un contributo di 200 euro mensili, a condizione però che mettano a disposizione della collettività un minimo di 4 ore settimanali, svolgendo attività di volontariato, utili per il territorio.
Il costo complessivo del progetto si aggira intorno ai 120.000 euro annui, e secondo “cambiAMO GIAVENO”, l’amministrazione dovrebbe tagliare le indennità ed eliminare alcune manifestazioni pubbliche, per recepire le risorse necessarie, agevolando così un totale di 50 famiglie giavenesi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Aiuterete 50 famiglie….lasciate perdere e le persone come me sole a 50 anni,disoccupata sfrattata vivo in casa di amici,non so più a che porta bussare da anni vedo certi concittadini anche risorse e aiuti aiutati dal comune allora a che serve,e gli extracomunitari ed immigrati vivacchiano tranquilli spesati che schifo

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.