GIAVENO, 650MILA EURO PER RIQUALIFICARE LA BORGATA MADDALENA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

dall’UNIONE COMUNI MONTANI VAL SANGONE

GIAVENO – “Sono contento della concertazione avvenuta tra i Sindaci dei vari comuni per la presentazione di questi progetti – afferma il Presidente dell’Unione Carlo Giacone – Sono interventi molto utili per le nostre borgate, che potrebbero accedere ad un finanziamento a fondo perduto per il 90% dell’intervento, grazie ai fondi strutturali dell’Unione Europea attraverso la Regione“.

Il consiglio dell’Unione dei Comuni Montani Val Sangone ha deliberato martedì 27 novembre la scelta delle candidature per il bando Psr della Regione Piemonte relativo alla “Realizzazione e miglioramento delle opere di urbanizzazione e degli spazi aperti ad uso pubblico delle borgate montane” (operazione 7.2.1) e la “Realizzazione e miglioramento di strutture ed infrastrutture culturali – ricreative nelle borgate montane” (operazione 7.4.1).

Ciascun comune è stato invitato a proporre un suo progetto, che poteva interessare solo una borgata, con una richiesta di finanziamento da un minimo di 100mila ad un massimo di 400.000 euro. Il bando stabilisce che per il territorio delle Unioni Montani, le borgate che possono essere candidate sono al massimo tre.

Il 15 novembre la Conferenza dei Sindaci e dei Tecnici dei Comuni interessati alla presentazione delle candidature ha votato all’unanimità di portare avanti i progetti di Giaveno (Borgata Maddalena), Reano (Borgata La Madonnina) e Trana (Borgata San Giovanni).

I comuni di Coazze, Sangano e Valgioie, anche loro interessati al bando, non hanno raggiunto il punteggio sufficiente secondo i requisiti di partecipazione previsti. Seguiranno altre forme di finanziamento per la realizzazione dei loro progetti.

Il Comune di Giaveno ha presentato un’idea progettuale di riqualificazione della Borgata Maddalena – spiega ancora Giacone – L’intervento riguarderà la piazzetta della borgata attraverso una nuova pavimentazione ed elementi di arredo urbano. Una riqualificazione dei percorsi pedonali presenti tra cui una importante scalinata. Per quanto riguarda il miglioramento e la realizzazione di strutture culturali e ricreative con una missione turistico – rurale è stato proposto un progetto di riqualificazione energetica e di ristrutturazione del fabbricato che era l’ex scuola elementare di borgata, situato sulla stessa piazza. Il totale degli interventi previsti ha un budget finanziario di 650.000 euro“.

Ringrazio tutti i tecnici e i funzionari comunali che hanno lavorato con impegno in questo ultimo mese per rispettare le tempistiche del bando e in particolare il Responsabile dell’Ufficio Tecnico dell’Unione Cesare Paschetta per il coordinamento – conclude Giacone – Ora speriamo che la Commissione che valuterà i Progetti possa premiare la nostra valle“.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.