GIAVENO, ABBANDONANO RIFIUTI: MULTATI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI GIAVENO

GIAVENO – Sono state comminate negli scorsi giorni diverse multe per abbandono di rifiuti. Grazie alle riprese delle telecamere in punti strategici del territorio in cui si erano verificati abbandoni di rifiuti, infatti, sono stati individuati i responsabili: la polizia locale ha provveduto alla sanzione.

È incredibile come nel 2021 vi siano ancora persone che salgono in auto per portare i rifiuti nei prati, nei boschi o accanto ai bidoni quando esiste un ecocentro in cui possono portarli gratuitamente – afferma il vicesindaco Stefano Olocco, che ringrazia la polizia municipale per il lavoro di monitoraggio – Le telecamere saranno posizionate in punti diversi, quelli che ci vengono segnalati dalle persone perbene che utilizzano i bidoni stradali in modo corretto. Ringrazio anche i volontari guardie Fipsas per il monitoraggio continuo del territorio. Ad esempio, hanno appena ripulito un ampio tratto di bosco in zona Giorgiassi/Aquila”.

Non riusciamo a capire perché continuano questi abbandoni che sono davvero ingiustificati – commenta l’Assessore all’Ambiente Marilena Barone – Tra l’altro a volte ci sono dei rifiuti pericolosi o che vanno smaltiti in modo particolare, come certi tipi di plastica o di vernici: all’ecocentro ci sono gli appositi contenitori. Noi facciamo di tutto per creare un ambiente bello e pulito per i residenti e i turisti e poi basta una sola persona maleducata a rovinare tutto. Inoltre, le pulizie delle aree coinvolte hanno dei costi, così come non differenziare abbastanza ha un costo, che viene distribuito su tutti i contribuenti. Faremo delle nuove campagne di promozione dell’ecocentro, che è aperto anche nei fine settimana proprio per agevolare tutti, perché non è possibile che ci si comporti in questo modo. Innanzitutto occorre differenziare i rifiuti, è un obbligo che spetta a tutti per un futuro migliore; ciò che non si può conferire nei bidoni si porta all’ecocentro dove i nostri addetti spiegano le modalità giuste di separazione”.

Il sindaco conclude: “Mi auguro che la consapevolezza di sapere che ci sono controlli, telecamere e sanzioni faccia ragionare un po’ di più i nostri concittadini e li spinga a utilizzare i servizi che ci sono, come il nostro ecocentro. Grazie al Consigliere Luca Versino si sono attuate numerose iniziative sull’ambiente, come Giaveno Pulita, le Pedalate ecologiche, la Giaveno Green Week, e molte altre sono in arrivo. Sarebbe un peccato sprecare tutto a causa dei cattivi comportamenti di pochi”.

Inoltre, sarà attiva a breve, non appena messo online tutte le informazioni necessarie, la app Junker, scaricabile gratuitamente sul telefonino, che permette proprio di capire meglio dove poter buttare ciascun rifiuto. Per comodità e come promemoria per tutti, si ricorda che l’ecocentro ha i seguenti orari di apertura:

lunedì 9-12 e 14-17
martedì mercoledì giovedì venerdì pomeriggio dalle 14 alle 17
sabato 9-12 e 14-17
domenica 9-12.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. Sti abbandonatori PORCI sono doppiamente porci perchè per parecchie categorie di rifiuti c’è pure la raccolta a domicilio, basta una telefonata GRATUITA e vendono a prenderli.non CI SONO SCUSANTI!!
    Bisognerebbe RADDOPPIARE O TRIPLICARE LE MULTE, E COSTRINGERLI A RACCATTARLI CON UNA PALA A CARICARLI SUL CAMION

  2. Com’è che riescono a individuare e multare chi abbandona i rifiuti, mentre quando invece si tratta purtroppo di abbandono di animali nessuno interviene?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.