GIAVENO, DA DICEMBRE RIAPRE L’UFFICIO TURISTICO: IL COMUNE FARÀ LA GARA D’APPALTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

14886265_10210745907704164_102296530_n

GIAVENO – Chi si vuole occupare del comparto turistico di uno dei principali centri della Valsangone? Il Comune di Giaveno rende noto che a gennaio del 2016 è terminato il contratto con il precedente gestore dell’ufficio turistico della città, situato in piazza San Lorenzo 34. L’amministrazione giavanese è dunque alla ricerca di un nuovo gestore per l’ufficio del turismo, essendo “attualmente necessario provvedere all’esperimento di una nuova gara per la relativa assegnazione, dato che – relativamente alla materia manifestazioni e gestione eventi – non è possibile far ricorso unicamente a risorse interne, considerata la cronica carenza di personale destinato a tali interventi”, precisano dal Comune.
Prima di attuare il bando di gara, al fine di garantire economie di spesa per l’amministrazione, gli uffici comunali hanno predisposto una relazione tecnica, che la giunta Giacone ha da poco approvato.
Sono in ballo indicativamente 531.333 euro per 6 anni, che il nuovo gestore avrà garantiti ad alcune condizioni. Il valore contrattuale indicativo dell’appalto è di 40.000 euro annuali (oltre IVA), più 10.000 euro annuali di servizi aggiuntivi assegnabili, a discrezione del Comune. L’importo totale per il periodo dicembre 2016 – dicembre 2019, risulta pertanto pari a 123.333 euro. L’importo totale comprensivo della facoltà di ripetizione o rinnovo per ulteriori tre anni, ammonta a 243.333 euro (oltre IVA se dovuta).
E ancora, il Comune ha ritenuto opportuno citare il valore contrattuale indicativo, stimato in via prudenziale, comprensivo di tutte le prestazioni previste (appalto e concessione), quali l’attivazione di nuovi servizi in concessione (realizzazione di iniziative od eventi sul territorio comunale; realizzazione di attività commerciali; eventi/mercatini): 88.000 euro annuali, che si traducono in 267.333 euro per il periodo dicembre 2016 – dicembre 2019 e 531.333 euro, relativi alla facoltà di ripetizione o rinnovo.

GUARDA LA TABELLA DELLA RELAZIONE TECNICA, “VALORE DELL’INIZIATIVA”:
image

In generale, i servizi oggetto dell’appalto sono: attività di informazione turistica e distribuzione di materiale informativo; attività di gestione integrata di eventi o iniziative con gli uffici comunali; servizi in appalto aggiuntivi mediante affidamento diretto per un valore complessivo di 10.000 euro annuali. Il periodo di apertura minimo dell’ufficio turistico previsto è di 20 ore settimanali, senza interruzione per ferie, articolate su almeno cinque giorni a settimana (con particolare ricaduta sulle giornate di venerdì, sabato, domenica) e con individuazione del lunedì come giornata di riposo. Il monte orario complessivo minimo delle ore da prestare per apertura dell’ufficio, in ogni caso, per lo svolgimento dei servizi medesimi, dovrà essere di almeno 1000 ore annue, con un’apertura continuativa per tutto l’anno, domenica e festivi inclusi.

Il Comune ha fissato il mese dicembre come termine ultimo per trovare il nuovo gestore e inviterà alla gara un minimo di 5 operatori economici.
Per maggiori informazioni in merito alla gara ed ai requisiti richiesti, clicca qui: “BANDO UFFICIO TURISTICO E ATTIVITA’ CORRELATE“.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.