GIAVENO E LA CHIUSURA DEL CENTRO STORICO: ECCO LE PROPOSTE DEI COMMERCIANTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image
di LUCA CALCAGNO

Incontro informale tra la capogruppo di Insieme per Giaveno e consigliere di minoranza, Concetta Zurzolo, e i commercianti del centro storico, lunedì 23 novembre presso la pizzeria “Da Tony”. Buona partecipazione per un tema, la pedonalizzazione del centro, in piedi da questa estate. La chiusura era stata avviata in via sperimentale nei fine settimana fino al 31 agosto con un’ordinanza. La decisione era poi stata prolungata successivamente. Intanto, a partire da settembre, il Circolo locale del Partito Democratico ha avviato una raccolta firme per proporre la pedonalizzazione totale.
Un incontro in cui Insieme per Giaveno non ha preso posizione, pertanto neanche ha cercato di far propendere per un’opzione o l’altra i commercianti.
“Rileviamo un’assenza di progetto in merito alla pedonalizzazione – ha spiegato il consigliere Zurzolo – vogliamo ascoltare le esigenze di tutti, dei cittadini come delle attività, affinché vengano portate poi in Consiglio comunale”.

image

Diverse le critiche e le proposte dei commercianti, tutti del tronco centrale di via Umberto I. C’è chi ha rilevato una diminuzione in termini di affluenza nel centro alto già a partire dalla sperimentazione dell’estate scorsa. Altri hanno sottolineato l’esigenza di aumentare i parcheggi. Molti hanno convenuto che la chiusura dell’elementare Anna Frank e lo spostamento del Centro medico hanno contribuito a deprimere la zona. Pertanto diventa un problema sentito il tema di una nuova destinazione d’uso della scuola.
“Abbiamo cercato di dare un contributo di metodo – commenta Concetta Zurzolo – manifestando l’impegno di affrontare la questione del centro storico in modo organico e senza venir meno alla visione d’insieme nell’economia cittadina”.
Secondo incontro, quello dell’altra sera, seguito di una prima consultazione, che si ripeterà tra due settimane con un altro gruppo di commercianti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.