GIAVENO E SANGANO, COSA FARE IN CASO DI TERREMOTO? DUE INCONTRI CON LA CROCE ROSSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Oggi, in questa giornata d’autunno, la Val Sangone appare calma immersa nella sua quotidianità. Le sue montagne, le sue colline ed i suoi fiumi la rendono una terra speciale che ad ottobre si anima con fiere e feste locali tipiche di stagione e del suo territorio.

Tuttavia il passato di questa terra non è sempre stato così sereno come alcuni cittadini ricorderanno. Nel 1980 la scossa con epicentro ed origine proprio nel territorio di Giaveno fece tremare per oltre un minuto e mezzo l’intera valle. Ci furono diversi danni e qualche crollo in alcune zone del Piemonte, come a Torino dove il campanile della Chiesa della Visitazione crollò sopra il convento.

image

Di fatto, questo è solo uno degli avvenimenti che i volontari della Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Giaveno hanno appeso nelle sei “Linee del tempo” dei vari Comuni della Val Sangone; linee che apriranno il percorso della Campagna Nazionale “Io non rischio – Buone pratiche di Protezione Civile”, promossa e realizzata dal Dipartimento di Protezione Civile, per l’edizione 2016.

I volontari saranno, infatti, presenti sabato 15 ottobre in piazza Marco Matta a Sangano dalle ore 9:00 fino alle 19:00 e domenica 16 ottobre 2016 in piazza Mautino a Giaveno, stesso orario, per incontrare il cittadino e insieme a lui conoscere e approfondire uno dei più importanti rischi della valle: il rischio “Terremoto”.

pp

Solo conoscendo un rischio lo si può affrontare efficacemente ed è per questo che i volontari della Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Giaveno, dopo che l’anno scorso avevano affrontato per la stessa Campagna il rischio Alluvione coinvolgendo circa 300 cittadini, nell’ottica di voler fare di più, fare meglio ed ottenere un maggiore impatto, si sono presi l’impegno quest’anno di portare ai loro concittadini quelle buone pratiche di protezione civile che ognuno di noi dovrebbe seguire prima, durante e dopo il verificarsi di un Terremoto, così da non essere noi cittadini solo più vittime, ma il primo anello di Risposta al verificarsi di un’emergenza.

Condividiamo l’evento ed informiamoci perché cambiando mentalità, e quindi investendo ora sulla Prevenzione, possiamo salvare più vite quando il prossimo evento arriverà. Per tenersi aggiornati basta seguire la Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Giaveno su Facebook all’indirizzo https://www.facebook.com/CRI.Giaveno/ o all’indirizzo dell’evento https://www.facebook.com/events/627186957458780/ e consultare www.crigiaveno.it/wp/preparazione-delle-comunita/ , oltre che http://www.iononrischio.it/

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.