GIAVENO, I BAMBINI IN MARCIA PER LA PACE IN UCRAINA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO STAMPA DELLA CITTÁ DI GIAVENO

GIAVENO – Grande successo per la marcia “Insieme per la pace” che questa mattina ha coinvolto poco meno di tremila studenti, dall’infanzia alle superiori, in una sfilata per le vie di Giaveno. 

L’organizzazione, curata nei minimi particolari grazie alla collaborazione tra scuole, ufficio socio-scolastico, ufficio lavori pubblici, Polizia locale, carabinieri, associazioni di protezione civile, ha permesso uno svolgimento regolare con un blocco del traffico limitato alle vie centrali per poco più di mezzora. 

In piazza del Municipio sono state riprodotte le canzoni emblema della pace: “Imagine” di John Lennon e “Heal the World” di Michael Jackson.  

I bimbi e le bimbe, i ragazzi e le ragazze, hanno lavorato molto a scuola in questo periodo sia per produrre striscioni, cartelli, bandiere, e altri manufatti, sia per parlare della guerra e della pace con linguaggi adatti a ogni età. 

Hanno partecipato le scuole dell’Ic Gonin e dell’Ic Coazze, dalle scuole dell’infanzia alle superiori di primo grado, l’istituto Pascal, la Casa di Carità Arti e Mestieri oltre agli istituti parificati presenti sul territorio (MAG, scuole infanzia Consolata e Pacchiotti). 

Un serpentone colorato e allegro, con canti, slogan e bandiere della pace, accompagnato sui lati dai tanti genitori e nonni che hanno voluto essere vicini agli studenti. 

Soddisfatti il Sindaco Carlo Giacone e l’Assessore alla Scuola Anna Cataldo, che hanno partecipato insieme alla Giunta e ad alcuni Consiglieri comunali: “Un bellissimo messaggio che viene dai nostri studenti, molto sensibili all’argomento. Tutte le scuole insieme per un unico obiettivo: oggi abbiamo detto un grande no alla guerra e un grande sì alla pace”. 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Bravi tutti!!!
    Ma fatelo sapere anche a Vladimiro, se no non si rende conto che sta perdendo il consenso dovunque in Europa…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.