GIAVENO, IL GRUPPO “PER GIACONE” REPLICA A MARTINIELLO: “MAI NESSUNA DISCRIMINAZIONE TRA NORD E SUD, DISERTAVI LE RIUNIONI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dai CONSIGLIERI DEL GRUPPOPER GIACONE

GIAVENO – Anche noi del Gruppo “Per Giacone” leggiamo stupiti le dichiarazioni del Consigliere Martiniello in quanto le tanto citate richieste da parte dei transfughi non sono state da noi ignorate non essendo mai pervenute.

I cassetti del Comune sono vuoti.

Se ci si riferisce invece a richieste strettamente personali possiamo rispondere che non sono state da noi prese in considerazione in quanto la nostra linea politica non prevede azioni clientelari.

Se lo scollamento è avvenuto creando, come da Martiniello asserito, consiglieri di serie A e di serie B, è dipeso solamente dalla mole di lavoro che ciascun consigliere ha assunto e portato a termine durante il mandato e anche dalla capacità di ognuno di sapersi rapportare con i cittadini e portare avanti le loro istanze, idee o progetti.

Per poter discutere su scelte importanti quali quelle citate (centro storico, supermercati, ztl, ecc..) si sarebbe dovuto essere presenti nelle numerose riunione di maggioranza che si sono svolte costantemente in questi anni, e dobbiamo evidenziare che molto spesso proprio i consiglieri del nuovo gruppo di opposizione disertavano le stesse riunioni.

Ma Carmagnola era così distante da Giaveno da impedire al Consigliere Martiniello di essere presente alle riunioni?

Nel nostro gruppo inoltre non sono mai esistite discriminazioni fra cittadini del nord e del sud, e riteniamo noi molto offensivo quanto dichiarato sul vostro giornale. Ricordiamo che abbiamo persino difeso con veemenza, come già avvenuto in altri casi, l’attacco verbale rivolto al “calabrese” in un consiglio comunale.

Ricordiamo che la vice sindaco della nostra città è Siciliana e buona parte di consiglieri e assessori presenti in maggioranza hanno origini da tutte le parti d’Italia come una buona percentuale dei cittadini giavenesi.

Nonostante le accuse noi continueremo con il nostro mandato elettorale che i cittadini ci hanno consegnato augurando al Consigliere Martiniello e ai membri del nuovo gruppo d’opposizione di ottenere tutta la visibilità tanto agognata attraverso questo improvviso attivismo.

Molto probabilmente, l’avvicinarsi alla nuova campagna elettorale ha risvegliato capacità personali, “diciamo”, a noi non del tutto note e non espresse negli oltre quattro anni di torpore.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.