GIAVENO, LA LUDOTECA COMUNALE FA FLOP: SOSPESO IL SERVIZIO, VIENE APERTA SOLO PER LE FESTE PRIVATE NEI WEEKEND

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
La ludoteca di Giaveno

GIAVENO – Non è un bilancio positivo quello della ludoteca comunale in via San Sebastiano. A fine 2017 la giunta comunale ha preso atto delle criticità espresse dai gestori del servizio (la Cooperativa Area 361), accettando che fino al 31 marzo 2018 venga aperta soltanto per le feste private nei weekend, previa prenotazione. Inizialmente il servizio era attivo quasi tutti i giorni, dal lunedì al sabato, poi negli ultimi mesi si è ridotto a due giorni a settimana, fino alla scelta attuata a fine 2017, di aprire al pubblico solo su prenotazione per feste private il sabato e la domenica.

Il progetto era durato due anni, da ottobre 2015 a dicembre 2017: il Comune aveva fatto una gara per l’assegnazione del contratto di gestione del servizio di ludoteca (rinnovabile per un altro triennio) per un importo contrattuale di 13.500 euro annui. Ma qualcosa è andato storto: “A seguito di riunioni periodiche sull’andamento del servizio e dei relativi obblighi contrattuali – spiega la giunta Giacone nell’apposita delibera – sono emerse talune criticità relative all’equilibrio contrattuale”.

In un’apposita relazione, la cooperativa ha spiegato al Comune che nei due anni di attività c’è stata “una scarsa adesione dell’utenza alle attività ordinarie e non stati registrati aumenti degli ingressi nelle fasce di apertura”. I numeri parlano da soli: “Gli ingressi alla ludoteca hanno una media di 3 bambini al giorno”. Il tutto ha provocato problemi di gestione economica alla cooperativa, rispetto ai requisiti previsti dal bando comunale:  “L’offerta economica era basata sulle entrate derivanti dagli ingressi giornalieri e dalle feste di compleanno (o altri eventi del fine settimana) – si legge nella delibera – gli ingressi  avrebbero dovuto sostenere le spese per il personale, e le entrate derivate dalle feste private sarebbero state accantonate per il pagamento del contributo annuale al Comune di Giaveno. Questa precondizione non si è verificata, per cui al momento, solo le feste di compleanno hanno sostenuto l’intero impianto economico”.

Per queste ragioni la cooperativa ha annunciato al Comune di non voler più rinnovare l’incarico per i prossimi tre anni. A fine 2017 si è tenuto un incontro tra i responsabili di Area 361 e il Comune per verificare le condizioni di chiusura contrattuale e il recupero delle rate d’affitto dei locali non ancora pagate. Durante la riunione si è raggiunto un accordo, che prevede fino a marzo 2018 l’apertura della ludoteca solo per le feste private, “tenuto conto dei numeri relativi all’attività ordinaria – scrive il Comune – che non giustificano la prosecuzione in tale fase di questo servizio, e al fatto che le uniche richieste da parte di utenti di prosecuzione delle attività sono pervenute in merito alle feste di compleanno”. I funzionari municipali hanno anche predisposto con la cooperativa un piano di rientro delle somme non versate: “Dovrà concludersi entro il mese di dicembre 2018 – spiegano dal Comune – accompagnato da eventuale garanzia fideiussoria”.  La ludoteca rimarrà aperta fino al 31 marzo solo per le feste di compleanno e la cooperativa dovrà versare al Comune le quote pagate dalle famiglie che prenotano la sala “a scomputo di eventuali ed ulteriori oneri dovuti”.

La giunta intende indire una nuova gara per far ripartire il servizio da aprile. La sospensione del servizio ha creato dispiacere in alcune famiglie: “Che tristezza,  era bello venire a giocare” scrive una mamma su Facebook, mentre un’altra chiede: “E chi aveva pagato la tessera con ancora gli ingressi da sfruttare?”.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.