GIAVENO, LE MISURE DI SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE: DALL’ASILO NIDO AL TRASPORTO ALUNNI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO STAMPA DELLA CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Il punto numero 4 all’ordine del giorno del Consiglio comunale del 15 giugno era una mozione presentata dal gruppo consigliare “Per Giaveno” in merito alle misure a favore delle famiglie a seguito dell’emergenza Coronavirus.

La maggioranza ha ritenuto di votare a favore della mozione, motivando la sua decisione per voce dei Capigruppo Raffaella Vercelli del gruppo “Carlo Giacone Sindaco” e Valter Murdocca del gruppo “Insieme per Giaveno”. “Le azioni richieste sono concrete e già adottate” ha affermato Vercelli.

Spiegazioni approfondite di quanto fatto in merito al sostegno per le famiglie sono state date dall’Assessore Anna Cataldo e dall’Assessore Concetta Zurzolo.

In pratica, quanto richiesto dalla mozione inviata in municipio il 16 marzo (rimborsi alle famiglie e sostegno alle strutture) è già stato assicurato, fin dalla delibera di giunta n. 33 del 13 marzo, in cui si sono previsti:

ASILO NIDO

La sospensione del pagamento della retta fino al riavvio dell’attività.

TRASPORTO ALUNNI

La sospensione del pagamento delle quote.

Per l’asilo nido, in questi giorni si sta erogando il rimborso per i giorni di febbraio non usufruiti, per il trasporto alunni, in questi giorni si sta erogando il rimborso per i mesi marzo-giugno non usufruiti.

STRUTTURE EDUCATIVE

Le strutture (esempio asili privati, baby parking, paritarie) sono state sostenute con contributi straordinari. I contributi sono regionali, il Comune ha scelto di erogarli come contributo alla gestione (ad esempio pagamento di affitti o utenze, sostegno al personale lavorativo):

5.000 euro a favore della Sezione Primavera “B.V. Consolata”.

10.000 euro a favore della Sezione Primavera “G. Pacchiotti”.

5.000 euro a favore dell’Asilo Nido “La Buona Stella”.

5.000 euro a favore del Baby Parking “Gioca Giuè”.

Inoltre, il 15 giugno è arrivata la notizia che i 15 milioni di euro di misura straordinaria stanziati dalla Regione Piemonte per le strutture educative sono stati suddivisi tra i Comuni beneficiari e il Comune di Giaveno ha ricevuto le seguenti cifre, stabilite in base al monitoraggio del numero degli iscritti al 31 gennaio: dagli 0 ai 2 anni 48.400 euro mentre dai 3 fino ai 6 anni 25.693 euro per un totale di 74.000 euro.

Dichiara l’Assessore Anna Cataldo: “Ritengo la mozione condivisibile perché dagli atti di giunta si evince che sono già stati adottati precedentemente i provvedimenti richiesti”. Inoltre l’Assessore ricorda inoltre tutti gli altri sostegni alle famiglie svolti ad esempio grazie alla partecipazione al Bando della Fondazione Compagnia di San Paolo, che ha portato 25.000 euro per il progetto “Resta a casa…a te ci pensiamo noi” e che ha permesso oltre a un supporto fattivo come la distribuzione a tutti gli alunni che ne erano sprovvisti di computer per la didattica a distanza, le spese e la consegna dei farmaci a domicilio, anche l’attivazione di uno sportello di sostegno psicologico gratuito.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.