GIAVENO, LETTERA DI MINACCE A DUE MILITANTI DELLA LEGA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla LEGA NORD GIAVENO VALSANGONE

GIAVENO – Durante la pausa estiva la nostra sezione ha ricevuto una lettera minatoria rivolta a due nostri militanti: Stefano Olocco attuale segretario della sezione e Patrizio Sgarra. Lettera che inevitabilmente va a inserirsi in un clima di tensione e di intimidazioni di cui la Lega è stata fatta oggetto in questo periodo. Lettera che ha prodotto oltre ad un’inevitabile denuncia ai Carabinieri, un forte sdegno da parte di tutta la sezione per i toni violenti e assolutamente fuori luogo nei confronti di due militanti che si sono sempre adoperati nella politica cittadina e di valle con grande impegno.

Siamo consapevoli che sia un momento molto delicato della politica nazionale, ed anche di quella locale, soprattutto per l’aspro clima pre-elettorale in cui la sezione non si è certamente risparmiata nell’esercizio più che lecito della critica e della proposta come del resto ha fatto nell’arco di questi anni di opposizione. Dalla quale non riusciamo a comprendere ovviamente nessun motivo per minacce intimidatorie. Segno che sempre più qualcuno preferisce combattere le idee altrui con la violenza e non con altre idee. Cosa poco affine al modo di fare politica della nostra sezione.
Nonostante queste minacce la sezione ancora più compatta andrà avanti con i suoi progetti e proponendo le sue idee, seguendo la logica del confronto anche aspro ma mai quella dello scontro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. Clima di tensione ed intimidazione che la lega ha favorito con le dichiarazioni e le politiche prerpetuate in primis dal “dux” salvini che generano cose come questa o aggressioni squdriste contro persone dal colore della pelle diverso da quello tipico della razza padana prima, italica ora

Rispondi a Enrico Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.