GIAVENO, NON RACCOGLIE GLI ESCREMENTI DEL SUO CANE: MULTATO DAI VOLONTARI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DAL COMUNE DI GIAVENO

GIAVENO – La scorsa settimana è stata comminata la prima multa a un proprietario di cane che non aveva raccolto le feci del suo animale. È successo in via Coazze, dove una persona è stata colta sul fatto; si stava allontanando senza raccogliere la deiezione del cane. Il verbale è stato notificato alla polizia municipale, la sanzione da pagare è 100 euro.

“È il primo verbale effettuati da una coppia di volontari delle guardie zoofile venatorie ambientali dell’Associazione Italiana della Caccia – Italcaccia (riconosciute dalla Prefettura), con cui dalla scorsa estate abbiamo attivato con una convenzione. Hanno il compito di monitorare il territorio, sia per il controllo dell’abbandono di rifiuti che sulla questione degli escrementi canini” afferma l’assessore all’Ambiente Marilena Barone.

La convenzione è stata siglata anche in seguito alle segnalazioni dell’aumento delle deiezioni canine non raccolte.

In questi giorni, a cura del Tavolo della tutela animali, verranno posizionati i cartelli che invitano alla raccolta a norma di legge e come previsto dal regolamento comunale per la tutela degli animali (art. 22).

“Dopo diversi mesi di monitoraggio e di perlustrazione del territorio, è la prima volta che si riesce a cogliere la persona sul fatto – continua Barone – speriamo che questo episodio faccia comprendere alle persone che l’argomento è sotto osservazione, per rispetto di tutti coloro che hanno animali e fanno il loro dovere di padrone e rispetto verso tutte le persone; in sostanza, per il decoro urbano e per ragioni igieniche. I controlli saranno ancora intensificati e ampliati”.

Chi nota ripetuti comportamenti scorretti può segnalarli presso il comando della polizia municipale, in modo che i volontari possano posizionarsi nei luoghi frequentati dai maleducati.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

15 COMMENTI

  1. Sono proprietario di cane da molti anni e approvo incondizionatamente il loro operato , è solo questione di civiltà e invito coloro i quali addetti al controllo della norma di monitorare il tratto di via Guglielmino da via Avigliana fino alla scuola Anna Frank dove dal mattino presto e alla sera tardi , ogni giorno si verifica continuamente questo comportamento da proprietari di cani , assolutamente incivile !

  2. Più che giusto monitorare, e multare chi sporca… però mi pare che con la crisi economica che c’è, 50 euro sarebbe già un bel pagare per una popò non raccolta… 100 euro non li pagano manco gli automobilisti per comportamenti ben più pericolosi… Inoltre che un’associazione che si chiama Italcaccia si occupi di benessere animale, fa a dir poco sorridere, si occupano anche del benessere dei poveri caprioli o lepri o volpi impallinati dagli irriducibili cacciatori? Solo in Italia i compiti che dovrebbero essere svolti dalla polizia municipale vengono delegati qua e là!

    • Difendere chi permette di imbrattare le strade di merda del proprio paese denota una incoerenza totale. I soldi x pulire ed il disagio lo vivi e paghi anche tu! Anche 200eur sarebbero equi x insegnare sti incivili a comportarsi e vivere in una società civile. Il tuo eccesso di perbenismo espone il fianco ad estremismi! Quindi ben vengano le multe soprattutto in questi sacrosanti casi! Il tempo dei fate i buoni è finito, in questo paese tutti sempre giustificati ci ha condotti allo sfacelo!

  3. Il mio cane non potrà mai essere multato per questo. Gli ho messo le mutande. Che danno anche quel tocco di eleganza in più.

    • Bella soluzione quella delle mutande, devo vedere se la mia cagnolina è d’accordo, meno male che non abitiamo a Giaveno! 🙂 !
      Non è vero che approvo chi sporca, ho solo detto che la cifra è troppo elevata, ci sono persone anziane che vivono con 500 euro, facciamogli anche la multa da 100 euro, così il cane lo abbandonano e va a finire nel canile dove costerà 100 euro al giorno, e come ha detto qualcuno, io pago!! 50 euro sono più che sufficienti per capire che non conviene lasciare la popò per terra, i sacchetti per raccoglierla costano molto meno! Inoltre continuo a pensare che una multa sia lecita fatta dalle forze dell’ordine, per es. dalla polizia municipale. A me un’associazione che si chiama Italcaccia e protegge chi spara, e non chi viene ucciso, non piace!!

  4. Io tutti i giorni in via san Martino pulisco e pulisco la popò del cane di una certa signora che nonostante gli abbia già detto di pulire lei se ne frega di tutto…i vigili dovrebbero passare anche di qua

  5. Che l’associazione si chiami Italcaccia non vuol dire che difende i cacciatori. Può non piacere e lo capisco, ma sono operatori autorizzati dalla Prefettura a svolgere il loro compito di Pubblici Ufficiali e far applicare le leggi e/o regolamenti a loro demandati, in modo autonomo rispetto all’associazione.
    Sarebbe come dire che i Carabinieri sono tutti del PD se il governo è PD o viceversa di un altro partito.
    Se invece di far rispettare la legge difendessero i cacciatori sarebbero passibili di sanzioni penali non indifferenti.
    Personalmente trovo che il colore che portino addosso non mi riguarda finche fanno bene il loro dovere, che siano Poliziotti, Carabinieri, Finanzieri o chicchessia autorizzato l’importante e che insegnino il saper vivere in comunità. Se serve anche a colpi di 100€.
    Per quanto riguarda il fatto che una vecchietta con una pensione minima abbia problemi a pagare la multa la cosa mi fa veramente sorridere…… mi spiego meglio:
    – se compro/adotto/ricevo in regalo un cane so che devo stare a determinate regole altimenti vado incontro a sanzioni.
    – se rispetto le regole non incappo in nessuna multa.

    Quindi sinceramente non capisco; allora è meglio che non guidi nemmeno la vecchietta, perchè se dimenti la cintura o passa con un rosso o parcheggian in divieto di sosta deve pagare una multa.
    Le regole ci sono per essere rispettate credo, altrimenti non ne vedo la necessità.

    Poi percarità ad ognuno la propria opinione, ci mancherebbe!

    • Sintesi lascia perdere tanto non capiscono…sono del populino che si lamenta dei sacchetti di plastica della frutta a pagamento e non dice nulla di tutti gli altri 10mila problemi ben più gravi che ha sto paese……

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.