GIAVENO, NUOVE TELECAMERE NEI PARCO GIOCHI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal COMUNE DI GIAVENO

GIAVENO – Le nuove strumentazioni vanno a ampliare il sistema di videosorveglianza sul territorio comunale, in particolare aumentando il controllo di aree pubbliche e parchi con telecamere ad alta risoluzione.

Sul territorio è prevista la realizzazione di 18 siti per complessivi 24 punti di ripresa, distribuiti sul territorio comunale fra la zona centrale e le zone limitrofe.

In particolare, i nuovi impianti saranno posizionati in piazza San Lorenzo, in piazza Gonin, presso il parco di borgata Buffa, al parco di Ponte Pietra, al parco ex internati di via Coazze, al parco comunale Marchini, presso il parcheggio coperto, presso la palazzina dei vigili e presso il palazzo municipale.

E ancora, al parco della scuola di Selvaggio, al parco Cavalieri di Vittorio Veneto (Sala), al parco Olivieri, al parco piazza Camillo Franco, al parco giochi di via Beale, in piazza Mautino, all’ex Anna Frank (sia in piazza Ruffinatti che sul retro su via XX Settembre), al parco Pertini.

Per controllare le riprese di tutti questi apparecchi, è prevista la realizzazione di un’unica postazione centrale, con l’allestimento di tre nuovi posti per gli operatori.

I lavori sono iniziati la scorsa settimana.

Il valore dell’opera, comprendente l’acquisto degli impianti tecnologici e la loro installazione è di 394.107,40 €.

“Si prosegue con convinzione un lavoro cominciato dalla precedente amministrazione per un più capillare controllo del territorio – sostengono il Sindaco Carlo Giacone e il Vicesindaco con Delega alla Sicurezza, Stefano Olocco – Le telecamere servono in ottica sicurezza, per impedire vandalismi o schiamazzi, per sorvegliare e rassicurare i cittadini. Non è nostra intenzione impedire ai giovani di divertirsi o di stare insieme, soltanto lo devono fare nel rispetto delle leggi e delle altre persone”.

Particolare attenzione anche all’ex Anna Frank, quest’anno sede di alcune classi del Pascal e anch’essa segnalata come punto critico nel centro storico.

“Centro e borgate vengono fornite di questi nuovi sistemi in egual misura, perché sono entrambi territorio importante per la Città – continuano Giacone e Olocco – Mi piace sottolineare in particolare la posa nei parchi delle varie frazioni, in modo da controllare anche tutti i giochi nuovi e quelli che verranno sistemati a breve”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.