GIAVENO, PADRONE LASCIA IL SUO CANE CHIUSO IN AUTO A 30 GRADI: INTERVENGONO VETERINARIO, CARABINIERI E VIGILI DEL FUOCO 

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


GIAVENO – Un turista olandese oggi ha lasciato il suo cane chiuso in macchina con 30 gradi. La situazione si è risolta grazie all’intervento dei vigili del fuoco e dei carabinieri di Giaveno con il veterinario Mauro Moretta. Intorno alle 13.30 i militari hanno chiesto l’intervento dei pompieri per aprire la vettura e poi hanno cercato il padrone, che era a mangiare con la famiglia in un ristorante ed è tornato verso l’auto intorno alle 15. “Tutto si è risolto per il meglio – ha spiegato il veterinario dell’Asl Mauro Moretta, intervenuto per soccorrere l’animale – il cane non era in pericolo di vita, ma l’auto è stata comunque aperta e il cane fatto uscire perché la temperatura era piuttosto alta e non si riuscivano a rintracciare i proprietari”. 

“In Olanda hanno l’abitudine di lasciare il cane in macchina, perchè da loro il clima è diverso  – aggiunge Moretta – il cane non correva pericoli, ma per evitare rischi visto che faceva caldo, dopo aver constatato che iniziava a respirare con affanno, verso le 14 ho fatto rompere il finestrino e aprire il portellone. Intanto abbiamo chiamato anche gli operatori del canile, in modo che ci fosse un supporto totale. Una volta tornati, i turisti si sono scusati con noi e si sono resi conto di aver sbagliato, erano davvero preoccupati. Hanno pagato l’intervento degli operatori del canile e li abbiamo accompagnati in caserma dei carabinieri…ci hanno ringraziato, rendendosi conto di quest’errore”. 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.