GIAVENO PER LA PRIMA VOLTA CHIUDE IL CENTRO STORICO ALLE AUTO PER TUTTA L’ESTATE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

MascheroneGiaveno
Il centro storico di Giaveno resterà chiuso alle vetture, nelle sere dei venerdì e dei sabati e per tutto il giorno le domeniche: da questo venerdì, 17 luglio, fino a fine agosto, in via sperimentale, per decisione del sindaco Carlo Giacone e dell’amministrazione comunale, tutte le vie, le piazze e le piazzette del cuore antico di Giaveno, saranno percorribili soltanto a piedi, a disposizione dei pedoni.

“L’intento di fare delle belle vie e spazi che formano il centro con i suoi negozi, botteghe, locali, delle aree del passeggio, sulle quali camminare senza il transito delle auto, è stato sperimentato con un buon successo negli scorsi fine settimana e con l’apprezzamento dei giavenesi e dei visitatori” ci spiegano dal comune, e continuano: “La possibilità di fruire in modo diverso di questa parte del centro di Giaveno, è un aspetto che l’amministrazione sta considerando con interesse sotto diversi aspetti, da quello commerciale per facilitare e migliorare l’accesso del pubblico alle attività qui allocate, a quello turistico – culturale, nella possibilità di scoprire meglio la consistenza architettonica ed artistica di case, palazzi, chiese e dipinti murali, che attestano il passato e la storia di Giaveno, a quello della possibilità di fruire della bellezza naturale del procedere a piedi, con passeggini e bambini al seguito, per gli anziani ed i gruppi, senza dover badare ad auto e mezzi”.

L’iniziativa fissa la chiusura temporanea del transito e della sosta alle auto il venerdì e il sabato dalle ore 20 alle ore 6, la domenica tutto il giorno, indipendentemente dallo svolgimento o meno di manifestazioni o iniziative. Più in dettaglio dalle ore 20 del venerdì alle ore 6 del sabato, dalle ore 20 del sabato alle ore 6 del lunedì.

“I centri storici sono i luoghi del passeggio, che si tratti di una grande città o di un paesino raccolto fra i suoi edifici più antichi, solo percorrendoli a piedi è possibile coglierne bellezza e fascino. Con questa iniziativa temporanea di chiusura del nostro centro storico alle auto nel fine settimana, diamo modo ai pedoni di percorrere e vivere con lentezza e spensieratezza le piccole vie del centro con le sue piazzette e di migliorare la qualità della vita urbana”, spiega il sindaco Carlo Giacone.
“Per chi vi entrava in auto si tratterà di cambiare abitudine, un piccolo sforzo a vantaggio di un paese più bello e più accogliente” conclude il sindaco.

Le vie e le piazze interessate dal divieto temporaneo di transito e di sosta sono: via Umberto I, via XX Settembre, via IV Marzo, piazza Ruffinatti, piazza San Rocco, via Sclopis, piazza Sclopis, via Sant’Antero, piazza Sant’Antero, via delle Alpi.

Rimane inalterata, allo stato attuale, la regolamentazione viabile nei rimanenti giorni della settimana.

Fanno eccezione al divieto i residenti e aventi diritto, veicoli a servizio di persone invalide titolari di contrassegno, mezzi adibiti alla raccolta rifiuti e alla pulizia delle strade, medici in visita presso gli ammalati.

Continua ad essere in vigore l’ordinanza specifica per il mercato settimanale del sabato nelle ore e nelle località individuate.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.