GIAVENO, POLEMICA TRA POVIA E IL SINDACO GIACONE: “ACCUSE RIDICOLE CONTRO IL COMUNE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Il cantante Povia e il sindaco Giacone

di CARLO GIACONE (Sindaco di Giaveno)

Io il signor Giuseppe Povia non lo conosco e non ho ci ho mai avuto a che fare. Non conosco nemmeno l’avvocato Gianfranco Amato, so solo che ha fondato da poco un partito”IL POPOLO DELLA FAMIGLIA” che si prepara ad entrare in parlamento, e per questo ha iniziato un tour elettorale in giro per l’Italia con il cantante Povia. A Giaveno l’appuntamento è stato il 16 giugno all’Istituto Giacinto Pacchiotti, come ha detto Povia in un’intervista registrata sulla sua pagina Facebook, grazie a Daniela Ruffino che si è battuta molto per questa serata con la signora Teresa Spoto, presidente dell’associazione C.A.A.V Centro Accoglienza alla Vita di Giaveno, la Fondazione Pacchiotti e anche un contributo del Lions Club.

Io non voglio entrare in merito alle diverse indoli di Povia, però da alcuni post che ho letto in questi giorni sulla sua pagina Facebook, ho notato un linguaggio particolarmente scurrile e maleducato, che dimostra l’infondatezza delle ridicole critiche da lui mosse nei miei confronti e di tutta l’Amministrazione.

A parte le finalità politiche di Daniela Ruffino, mi dispiace aver sentito che tra gli organizzatori ci siano anche associazioni di volontariato sociale come il  C.A.A.V. di Giaveno, la Fondazione Pacchiotti sede di scuola e formazione educativa e professionale, e il  contributo del Lions Club Giaveno Valsangone.

E’ brutto prendere in giro le persone spacciando serate elettorali per serate in famiglia. Come vicepresidente dell’Unione, ho ricevuto un giorno una telefonata da un funzionario dall’Unione Montana Valsangone su una lettera con richiesta di patrocinio, pervenuta dal Presidente della  Fondazione Pacchiotti per  un evento denominato “serata in famiglia” organizzata insieme a diverse associazioni del territorio.

Sulla base di queste indicazioni, essendo in macchina, non ho chiesto altre precisazioni sul resto della richiesta, e ho dato il mio consenso. Il giorno dopo in ufficio mi sono fatto spedire la richiesta e quando ho letto tutto l’intero contenuto, in cui erano menzionati i nomi di Povia e dell’avvocato Amato, ho espresso il mio disaccordo, ma il patrocinio era già stato concesso con l’approvazione anche degli altri Sindaci dell’Unione.

In merito alle richieste arrivate in Comune, ne risulta una di Daniela Ruffino tramite mail ad un funzionario dove chiede l’utilizzo di piazza Mautino per il giorno 16 senza specificare la natura dell’evento. E’ poi pervenuta  una seconda richiesta dell’associazione Porte Aperte alla Famiglia di Giaveno del presidente Cecilia Sutac dove chiede sempre nella stessa data del 16 di giugno la piazza Mautino per una serata di carattere etico sociale e di integrazione senza fare nomi di partecipanti o specificare altri dettagli sull’iniziativa.

Essendo in fase di calendarizzazione  delle diverse manifestazioni del Comune, dove giugno risultava un mese  pieno di appuntamenti ci siamo riservati la concessione della piazza sulla base di più precise informazioni che non sono mai pervenute.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.