GIAVENO, PRIMO COMUNE IN PIEMONTE CON LA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA: EMESSA DA METÀ LUGLIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di CARLO GIACONE (sindaco di Giaveno)

NUOVA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA

La città di Giaveno é tra i 199 Comuni d’Italia che per primi adotteranno il sistema di rilascio della nuova “Carta d’Identità Elettronica” o, brevemente, CIE. Secondo il cronoprogramma di subentro stabilito dal Ministero dell’Interno, Giaveno sarà il primo comune del Piemonte ad emettere il nuovo documento d’identità, entro la prima metà del mese di luglio del 2016.

Per i giavenesi non si tratta certo di una novità, visto che da molti anni lo sportello apposito dei Servizi Demografici rilascia la carta d’identità elettronica nel formato di tessera plastificata in alternativa al vecchio documento cartaceo, ma la nuova carta avrà caratteristiche, e soprattutto modalità di consegna, molto differenti.

Oltre a valere come documento d’identità e di espatrio in tutti i paesi dell’Unione Europea (UE) e in quelli che la accettano al posto del passaporto, la nuova CIE avrà particolari caratteristiche di sicurezza in conformità alle normative europee, e sarà realizzata con le tecniche tipiche della produzione delle carte valori.

Ecco le caratteristiche principali della nuova carta d’identità elettronica:

  • Nel momento in cui il cittadino accede allo sportello per il rilascio della CIE l’ufficiale d’anagrafe, collegandosi al portale apposito istituito dal Ministero dell’Interno, provvederà ad inserire e verificare i dati anagrafici, acquisirà la fotografia tramite scansione di fototessera oppure acquisizione con file digitale, fotocamera e le impronte digitali.
  • La nuova CIE conterrà un microprocessore contactless per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell’identità del titolare, compresi gli elementi biometrici (fotografia e impronte digitali), in conformità agli standard europei di sicurezza, e potrà essere usata come strumento di identificazione per accedere ai servizi della PA attraverso lo SPID ossia il Sistema Pubblico di Identità Digitale (www.spid.gov.it).
  • Il costo per il rilascio sarà di 21,95 .
  • Per i cittadini maggiorenni é prevista anche la facoltà di di indicare il consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti in caso di morte, informazione che sarà trasmessa automaticamente al Servizio Informativo Trapianti (SIT). Si precisa che in caso il cittadino intenda revocare oppure variare la dichiarazione dovrà rivolgersi all’ASL territoriale competente.
  • La novità di maggiore rilievo é che la nuova CIE non sarà più stampata e rilasciata dal Comune, ma verrà prodotta dall’Istituto Poligrafico della Zecca dello Stato e consegnata tramite servizio postale dedicato all’indirizzo indicato dal cittadino al monto della richiesta entro sei giorni lavorativi.

Pertanto si invita a verificare la scadenza del proprio documento d’identità provvedendo per tempo a richiedere il nuovo rilascio, perché una volta avviata la nuova CIE non sarà più possibile rilasciare la carta d’identità cartacea né la CIE di vecchia generazione.

Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio Anagrafe ai numeri telefonici 011-9326408, 011-9326427 oppure scrivere un E-Mail (anagrafe@giaveno.it).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.