GIAVENO, PROBLEMI DI IGIENE E SICUREZZA NEI SEGGI DELLE BORGATE: GLI ABITANTI DOVRANNO VOTARE ALLA MEDIA GONIN

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di LUCA CALCAGNO

GIAVENO – Saranno spostati i seggi di Mollar dei Franchi (la ex scuola elementare), Girella Villa (l’ex elementare) e Provonda (la chiesetta) per il referendum del prossimo 17 aprile. Chi abita in queste frazioni di Giaveno dovrà pertanto votare alla media Gonin.
I tre seggi sono risultati inidonei, dopo il sopralluogo di inizio marzo dell’Ufficio di gabinetto della 2^a Sezione Coordinamento Servizi della Questura di Torino, a seguito anche di osservazioni negative arrivate negli anni passati e riportate in una relazione.

Carenti, dunque, i locali dal punto di vista della sicurezza, dotati di un solo servizio igienico. Ciò comporta che il personale del seggio per recarvisi si trovi ad attraversare il locale messo a disposizione del personale di vigilanza.

Per quel che riguarda gli ambienti di Mollar dei franchi e Girella Villa, anch’essi sono inadatti per via delle dimensioni ridotte. Infine, i tre seggi sono state ancora segnalati per le condizioni igienico sanitarie particolarmente carenti, poiché privi di termosifoni, acqua calda, docce, specchi, con temperatura e aerazione inadeguate.

“L’Amministrazione comunale ha ritenuto necessario variare i luoghi di votazione, date le carenze che comporterebbero interventi strutturali rilevanti – osserva il sindaco Carlo Giacone – Queste mancanze erano già state segnalate verbalmente alla passata amministrazione, ma senza alcun riscontro. È un inconveniente di cui abbiamo prontamente informato la cittadinanza interessata. In tal senso il Comune fornirà un servizio navetta gratuita per gli elettori dei seggi toccati dallo spostamento”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.