GIAVENO, SALVATO PICCOLO CAPRIOLO: “NON TOCCATELI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla COMMISSIONE TUTELA ANIMALI CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Questo cucciolo di capriolo è stato recuperato quest’oggi dagli agenti della Polizia Municipale di Giaveno e portato al C.A.N.C. di Grugliasco. L’intervento si è reso necessario in quanto il piccolo è stato toccato da persone (i dettagli sono insignificanti) e per questo la madre non lo ha più avvicinato.

Lo abbiamo detto e scritto in tutti i modi, ma evidentemente c’è ancora troppa gente ignorante che va in giro per i boschi senza un minimo di conoscenze “etologiche”.

A causa dell’ignoranza, e forse dell’egoismo nel voler a tutti i costi accarezzare il “bambi” di disneyana memoria, un altro animale selvatico morirà o nella migliore delle ipotesi finirà in un centro di detenzione, senza poter fare la vita che la natura aveva scelto per lui.

I selvatici ringraziano il Coronavirus per aver regalato loro tre mesi di vita “normale”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. sono pienamente d’accordo che non si devono toccare, massimo rispetto per tutte le creature. Però non fate nulla per la perfida caccia, non me ne vogliano i cacciatori, ma uccidere per il gusto di portarsi a casa il trofeo lo trovo ignobile visto e considerato che non si fa per fame, un basta alla caccia no ? Inoltre consiglio per chi non lo sa e involontariamente accarezza questi splendidi animali, di mettere dei semplici cartelli informativi…

  2. Non toccateli o diventerete ciechi……………..ora anche i guardiaparco ci fanno le prediche non bastava il prevosto del paese.
    Battutaccia.

    • E’ una predica giusta, perchè purtroppo questi piccoli vengono rifiutati dalla madre che si accorge che sono stati toccati, ed è molto grave perchè li condanna a morte oppure al limite ad una vita dentro un recinto…

  3. […] I selvatici ringraziano il Coronavirus per aver regalato loro tre mesi di vita “normale” […]
    No Comment.
    Vergogna.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.