GIAVENO, UN NUOVO MEZZO PER TRASPORTARE I DISABILI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – È stato consegnato il nuovo mezzo per il trasporto disabili della città di Giaveno. L’amministrazione comunale in una politica di ricambio dei mezzi comunali ha fortemente voluto questo nuovo veicolo che sarà a disposizione del territorio nel campo del sociale. Si tratta di un Ducato a nove posti che può ospitare fino a tre carrozzelle contemporaneamente, caricabili grazie a un’apposita pedana.

È il mezzo che verrà utilizzato in particolare per l’accompagnamento degli studenti delle scuole superiori. Infatti gli studenti disabili continuano ad andare a scuola in presenza, e in questo modo sarà più agevole il trasporto; al momento sono nove i ragazzi e le ragazze che usufruiscono del servizio ma variano di anno in anno in funzione delle necessità.

A breve arriveranno altri due mezzi, un Doblò che verrà utilizzato sempre in ambito sociale e un’auto elettrica che invece sarà il primo mezzo ecologico della Città di Giaveno.

Dichiara il sindaco Giacone: “Rinnovare il parco auto significa maggior efficienza, minor inquinamento, più sicurezza. E poi oltre ai servizi che il Comune mette a disposizione delle famiglie, anche le associazioni locali che necessitassero del mezzo per il loro scopo sociale possono farne richiesta”.

L’Assessore alla Scuola, Anna Cataldo, e l’Assessore ai servizi sociali, Concetta Zurzolo, aggiungono: “Giaveno ha da sempre considerato il servizio di trasporto scolastico per i disabili e ora con questo nuovo Ducato riusciremo sicuramente a soddisfare tutta la domanda del territorio. Visto che per i nostri ragazzi con disabilità è ancora garantita la didattica in presenza sarà un servizio molto apprezzato dalle famiglie”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.