GIAVENO, VIETATO L’ALCOL D’ASPORTO ALLA SERA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

GIAVENO – Niente alcol d’asporto, e chiusura anticipata dei locali. A Giaveno, per preservare la quiete pubblica, specie nel centro storico, il sindaco Carlo Giacone ha vietato l’attività di vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche dalle 22 alle 03 (fermo restando il divieto di vendita e somministrazione dalle 03 alle 06). Mentre è stata predisposta la chiusura a mezzanotte, dalla domenica al giovedì, e all’01.00 per il venerdì e il sabato, di tutti i locali.

L’ordinanza avrà validità fino al 20 agosto. “L’aumentata concentrazione di esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, nella zona del centro storico nel corso degli ultimi anni, ha comportato l’alterazione delle normali condizioni di equilibrio di convivenza civile, tra esercenti, residenti ed avventori” si legge nel testo. “Difatti, specialmente nelle serate del venerdì e del sabato, si verificano eventi di disturbo della quiete e del riposo ed eventi di spiccata aggressività, da parte di alcuni avventori, mostratisi renitenti verso il rispetto delle regole di civile convivenza, anche con espressione di reazioni violente nei confronti dei tutori dell’ordine“.

Il testo prosegue. “Le segnalazioni pervenute al Comando della Polizia Locale da parte di residenti della zona centrale e relative ai fatti accaduti nei fine settimana del mese di giugno, evidenziano che il fenomeno negativo riscontrato si va consolidando. Prova di tanto si coglie non solo per il misurato aumento di rifiuti abbandonati, ma anche per la tendenza degli avventori ad accentuare le condotte negative. Occorre, quindi, dettare disposizioni apposite, per contenere il fenomeno di degrado e prevenire l’aggravamento dei fenomeni di inciviltà, anche in funzione di prevenzione di eventuali reati verificabili come conseguenza dell’assunzione di alcolici“. Per i trasgressori multe da 500 a 5.000 euro.

Di seguito il testo integrale.

GIAVENO ALCOL
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.