GLI STUDENTI DI GIAVENO CONQUISTANO IL PREMIO DEDICATO A PIRANDELLO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

GIAVENO – Hanno vinto il “Premio speciale Strada degli Scrittori” e lo ritireranno il 18 maggio prossimo ad Agrigento.

Sono i ragazzi delle classi III B e III G dell’istituto comprensivo Francesco Gonin di Giaveno, coordinati dalle insegnanti Paola Ponte e Francesca Gnan, che hanno realizzato un corto teatrale tratto dalla novella di Luigi Pirandello “Tu ridi”.

“Quando hanno iniziato non conoscevano Pirandello – afferma la professoressa Gnan – abbiamo selezionato un gruppetto di ragazzi portati per la creatività e la critica letteraria. Sono stati subito entusiasti, hanno lavorato con grande impegno, la novella è molto breve e subito hanno cominciato a pensare ai dialoghi, ai movimenti in scena”.

Gli studenti e le studentesse che partecipano al progetto hanno deciso di suddividere lo spettacolo in tre quadri: per la messinscena nulla è stato lasciato al caso, compresi costumi e scenografie.

L’intento era dare la maggiore credibilità possibile al testo e alla sua rappresentazione.

Ad impegnarsi in tal senso gli alunni: Alice Cremonini, Martina Cubeddu, Andrea Ferrante, Valentina Luongo, Stefano Ostorero, Sergio Riggio.

Indetto dal MIUR in collaborazione con il Distretto Turistico “Valle dei Templi”, “La Strada degli Scrittori”, la Fondazione Teatro “Luigi Pirandello” di Agrigento, l’Accademia BB. AA. Michelangelo, il Festival Kaos e il Comune di Agrigento col patrocinio del MAECI, il Concorso Uno, nessuno e centomila conta la sua seconda edizione. Ha preso il via l’anno scorso in occasione dei 150 anni dalla nascita dello scrittore agrigentino e premio Nobel, Luigi Pirandello. Di carattere internazionale, attraverso un bando lanciato lo scorso dicembre, ha coinvolto anche le scuole italiane all’estero ed è inserito dalla Farnesina nel “Programma Italia, Culture, Mediterraneo”. Il regolamento richiedeva la realizzazione della sceneggiatura di un corto teatrale ispirato ad una novella dello scrittore agrigentino ed era rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado.

I ragazzi parteciperanno da domani al 18 maggio ad eventi e attività culturali: sono previsti laboratori creativi, visite a siti artistici e storico-archeologici, incontri. Sarà per la seconda volta un’occasione unica di confronto e scambio culturale. Ragazzi e ragazze che interagiranno riuniti da un’iniziativa legata al teatro, alla scrittura creativa e alla drammatizzazione.

La cerimonia di premiazione si terrà il 18 maggio al Teatro Pirandello.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.