VIDEO / GRAVE INCIDENTE IN VALSUSA: UOMO CADE DALLA VIA FERRATA ALL’ORRIDO DI FORESTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

 

FORESTO – Si è concluso l’intervento congiunto del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e del Servizio Regionale di Elisoccorso per il salvataggio del ferratista precipitato venerdì 17 giugno nel torrente all’interno dell’Orrido di Foresto – comune di Bussoleno – dopo una caduta di una quindicina di metri, avvenuta all’altezza del secondo ponte tibetano lungo il percorso attrezzato. L’allarme è stato lanciato intorno alle 20.30 dai compagni del malcapitato che hanno assistito all’incidente. È stata immediatamente attivata una squadra a terra del Soccorso Alpino che ha iniziato risalire  la ferrata verso il luogo dell’incidente. Nel frattempo, l’eliambulanza di base a Torino, in configurazione per il volo notturno, è decollata con l’equipe completa a bordo (due piloti, tecnico di volo, medico e infermiere) in direzione di Giaveno dove sono stati imbarcati 3 tecnici di elisoccorso del Soccorso Alpino. In seguito, i 3 tecnici e il medico sono stati verricellati all’interno dell’Orrido, a monte dell’infortunato, dove hanno proseguito via terra. Le due squadre, da valle e da monte, hanno raggiunto l’infortunato, che nel frattempo era stato estratto dall’acqua, e lo hanno preso in carico valutandone le condizioni: presentava una sospetta frattura a una mano, traumi al torace e al bacino e un principio di ipotermia a causa della lunga permanenza nell’acqua. Dopo la stabilizzazione sanitaria, l’uomo è stato imbarellato per iniziare il percorso di uscita dall’Orrido. Con tecniche alpinistiche che prevedono paranchi, carrucole e teleferiche, la barella è stata trasportata lungo il torrente fino alla strada dove è stata caricata in autoambulanza, poi trasferita presso il campo sportivo di Bussoleno dove l’eliambulanza era in stand by. L’elicottero è infine decollato intorno alle 3 di questa mattina e con volo notturno il paziente è stato trasportato in ospedale e ricoverato con un codice giallo per politrauma.
Hanno collaborato all’intervento il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e i Vigili del Fuoco.
Venerdì 17 giugno c’è stato un grave incidente alla ferrata dell’Orrido di Foresto: un escursionista è precipitato dal secondo ponte per 20 metri circa, finendo nell’acqua. Sul posto ci sono i soccorritori del soccorso alpino e del 118, i vigili del fuoco, con i sommozzatori e le ambulanze. È precipitato in acqua all’altezza della seconda cascata dell’Orrido di Foresto.

IL PRIMO COMUNICATO DEL SOCCORSO ALPINO (di venerdì 17 giugno)

È in corso un complesso intervento del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese nell’Orrido di Foresto per un ferratista precipitato all’altezza della seconda cascata. L’allarme è stato lanciato intorno alle ore 20.30 circa. L’infortunato è in condizioni critiche. Seguiranno degli aggiornamenti.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

12 COMMENTI

  1. Mi sbaglio o durante una ferrata BISOGNA essere SEMPRE ancorati al cavo di sicurezza? Le longe sono 2 proprio per non essere mai sganciati.

    • Quello che si è fatto male, ci costa una tantum per il soccorso. Invece voi ci siete costati palate di soldi per la vostra istruzione, buttati nel cesso. E ancora oggi ci costate un patrimonio per il vostro ritardo, tra NoGreenPass, NoVax, complottisti vari e commentatori sottodotati. Siete così ignoranti che ogni vostra decisione nella vita è dannosa per voi e per gli altri. Smettetela di sprecare ossigeno.

      • Messo alle strette insulti a caso? E ripeti inutilmente la tua litania d’odio contro chi è più intelligente di te? Ripeti sempre le stesse cose perché sei tu il vero ritardato?

  2. Mediamente sono contro il prendersela con le vittime degli incidenti. Qui però sarebbe necessario capire se questo signore aveva il kit o meno Quando feci quella ferrata vidi davvero tanta gente senza kit. Magari gente in gamba, che scalava, ma quella è una ferrata acrobatica e non si può improvvisare. Fare la ferrata di Foresto senza kit è da sanzionare. Se invece aveva il kit ed ha commesso un errore, beh, non so che dire. Credo che abbia già avuto una bella lezione.
    Le squadre del soccorso sono di volontari, complimenti a chi si sbatte per salvare la pelle al prossimo.

Rispondi a Gabriele 2 Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.