I NO TAV CONTESTANO UN’AZIENDA DELLA VALSUSA: “HA VINTO UN APPALTO DI TELT, SONO COMPLICI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

FOTO DI NOTAV.INFO

CHIUSA SAN MICHELE – Venerdì 12 novembre i No Tav hanno organizzato un’iniziativa di protesta davanti alla sede dell’azienda valsusina Vertical Srl, lungo la statale 25, che ha vinto un appalto di Telt, nell’ambito dei lavori Tav Torino-Lione. La Vertical srl si è aggiudicata, in associazione d’impresa con la GD Test srl, un appalto da 1,3 milioni di euro per “la manutenzione e l’aggiornamento del portale informatico geologico/costruttivo e ambientale di TELT”. Si tratta di un portale per raccogliere e gestire dati di natura geologica e ambientale provenienti dai cantieri Tav. Secondo quanto dichiarato dal movimento No Tav, le due ditte in associazione sono state le uniche ad aver partecipato alla gara di Telt, ottenendo l’affidamento con un ribasso dello 0,25%. Il fatto che un’azienda della Valsusa abbia scelto di lavorare con Telt non è piaciuta ai No Tav, che così ieri si sono recati davanti alla sede di Chiusa San Michele per manifestare il loro dissenso, invitando al boicottaggio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

29 COMMENTI

  1. Invece di essere contenti perché finalmente un’azienda della Valle ha lavoro gridano al complotto… e magari sono gli stessi che tempo fa si lamentavano degli operai che arrivano da fuori perché “dovevano dare lavoro agli abitanti della Valle”.

  2. La deficienza di queste larve dei notav non ha limite. …allora in valle sono complici tutti quanti, fino ai panettieri perché fanno il pane che mangiano i costruttori del tunnel!

  3. Metodi nazisti contro italiani che lavorano , pagano le tasse , producono lavoro ad altri , ad opera di altri italiani che impongono la loro visione della vita in valle come verità assoluta. Metodo nazista per metodo nazista, ……….quattro manganellate nelle coste e fora dai ciapp.

  4. …ma i notav sanno cosa significa “manutenzione e aggiornamento del portale informatico geologico/costruttivo e ambientale”?? Evidentemente no, visto che la questione ambientale è uno dei loro cavalli di battaglia!

    • La questione non è se lo sanno i notav, ma se lo sa chi fa spendere quei soldi.
      E soprattutto se quei soldi sono utili alla collettività o solamente a chi li incassa.

    • Questi sono ecologisti solo quando serve a loro.Intanto con il loro comportamento in maniera inconsapevole o piuttosto MOLTO consapevole stanno aiutando il trasporto su gomma.E comunque non credo che sappiano di che cosa si occupa la Vertical,basta pronunciare la parola Tav e caricano a testa bassa.

        • Lei ,con i suoi vari nicname, conferma quello che ho detto:reagite per riflesso condizionato e con le stesse vecchissime frasi trite e ritrite.Siete dei cani di Pavlov.
          Meglio se ve ne state chiusi nei presidi e nei centri sociali,lì almeno non fate danno e potete raccontarvi quello che volete.

      • Sara’ cosi’ Merovingio, ma io credo che lei non si accorga mai di essere sempre ripetitivo. E’ proprio noioso come gli altri.Ormai su sta storia si conoscono i pensieri pro e contro di tutti….ma che serve essere ripetitivi? Non vi ricordate cio’ che scrivete ? Dal si al no , siete proprio stancanti, meno parole piu’ fatti.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.