I NO TAV: “LA CORTE DEI CONTI DELL’UNIONE EUROPEA BOCCIA LA TORINO-LIONE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dal MOVIMENTO NO TAV

È stato pubblicato ieri il rapporto della Corte dei conti europea di valutazione dei mega progetti co-finanziati dalla commissione UE.

Il giudizio della Corte è impietoso e demolisce letteralmente il progetto TAV, giudicato al contempo troppo oneroso, dai dubbi benefici in termini economici ed ecologici, basato su previsioni di traffico errate ed insostenibile sul lungo periodo. Davanti a un documento così pesante speriamo che chi in questi anni ha blaterato di “esperti” e di Europa non metta per l’ennesima volta la testa sotto la sabbia. Per fortuna, siamo ancora in tempo per fermare questo disastro annunciato chiamato TAV che per troppo tempo ha drenato soldi pubblici sottraendoli alle reali necessità del paese, come la recente crisi sanitaria ha dimostrato.

Davanti a un documento così pesante speriamo che non si metterà per l’ennesima volta la testa sotto la sabbia.

Siamo ancora in tempo per fermare questo disastro annunciato chiamato TAV, procedere con la cantierizzazione annunciata da TELT sarebbe l’ennesima follia.

L’estate che avanza ci vedrà mobilitati sul territorio in un’opera di monitoraggio e denuncia, perché questa torta del TAV continua a fare gola a troppi, nonostante tutto, ma non di sicuro a chi come noi ha a cuore la salute di chi vive in Valle, la tutela dell’ambiente e l’utilizzo delle risorse pubbliche per ciò che realmente è necessario.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Avanti savoia !!!!, non serve a nulla costa troppo, ma bisogna farlo per non togliere il bancomat alle grandi lobbie,
    Non lo ferma la UE in quanto anche li le lobbie hanno i loro rappresentanti molto più influenti dei NOTAV.
    -dall’ufficio stampa di telt ” la realizzazione della Torino-Lione ha dovuto superare un numero considerevole di difficoltà, tra cui i ripetuti tentativi degli oppositori di ostacolare l’avanzamento dei lavori. Ciò ha comportato un notevole ritardo.”
    mentre loro in nome del progresso continueranno a chiudere ospedali, tagliare sulla scuola e sul sociale .
    Continueremo la nostra lotta, alla lunga riusciremo a fermarlo.

  2. La corte dei conti boccia………………………..ma se i governi (con tutto il seguito di , tangentisti, idealisti, madamine, affaristi, complottisti, muratori con il compasso, e perchè no anche qualche mafioso) decidono di farla si fa.

Rispondi a il gallo Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.