I PERICOLI DI INTERNET SPIEGATI AI RAGAZZI: MARTEDÌ SE NE PARLA A OULX

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Martedì 28 ottobre a Oulx si terrà la giornata conclusiva per la presentazione dei risultati del progetto “Safer Internet Center Italia – Generazioni Connesse” congiuntamente con “Back to School” ovvero “L’U.E. torna a scuola”, l’iniziativa del Semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea per dare ai giovani delle scuole italiane la possibilità di conoscere da vicino le istituzioni europee, incontrando i funzionari europei, che, per un giorno, diventeranno il “volto” dell’Europa e, nello stesso tempo, anche quello della loro rispettiva scuola di provenienza.

Sarà questa l’occasione per discutere con dirigenti scolastici, insegnanti, studenti, genitori e autorità locali di come in Italia cosi’ come in tutta Europa si è rivolta crescente attenzione alla tematica di un uso sicuro e consapevole delle nuove tecnologie per offrire ai ragazzi gli strumenti e le competenze necessarie per diventare “cittadini digitali”.
Nella conferenza di apertura dei lavori saranno presenti Manuela Martra, ex allieva Des Ambrois e attualmente Policy e Project Officer presso la Direzione Generale Connect della Commissione europea, Paolo De Marchis sindaco di Oulx, il dirigente scolastico dell’Istituto Des Ambrois Pietro Ainardi, un dirigente di Facebook e l’ex campionessa di sci Barbara Merlin.

Parteciperanno ai lavori i rappresentanti del MIUR e di tutte le istituzioni e organizzazioni che hanno preso parte al Progetto SIC Generazioni Connesse.
Nel corso della giornata gli studenti dell’istituto e i loro docenti saranno coinvolti in laboratori di sensibilizzazione e formazione, e in una mostra itinerante e interattiva sulle tematiche affrontate dal progetto, con il coinvolgimento dei genitori in un seminario dedicato.

Nel pomeriggio ci sarà inoltre una sessione di lavoro dedicata alle famiglie.
Il Progetto Safer Internet Center Italia-Generazioni Connesse è stato coordinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e co-finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma Safer Internet, con la collaborazione di alcune tra le principali realtà italiane che si occupano di promuovere fra i giovani un uso consapevole della Rete: Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Polizia di Stato, Save the Children Italia, Telefono Azzurro, Cooperativa E.D.I., Movimento Difesa del Cittadino.

La finalità generale del progetto è stata quella di sviluppare un intervento di sistema rivolto a bambini, giovani, famiglie, operatori sociali e scolastici, in grado di migliorare le conoscenze sulla tematica delle nuove tecnologie. A tal fine è stato messo in atto un importante lavoro di sensibilizzazione e formazione nelle scuole, mirato a promuovere un maggiore livello di conoscenza e un uso responsabile delle nuove tecnologie, tentando di prevenire i rischi collegati ad un uso non corretto di Internet.

Nel corso di due anni sono state coinvolte in 18 Regioni più di 200 scuole, raggiungendo più di 30.000 studenti e più di 4.000 adulti tra insegnanti e genitori. In occasione del Safer Internet day 2014 è stata lanciata la campagna di comunicazione “Se mi posti ti cancello” per promuovere un uso responsabile e positivo dei nuovi media.

La prima parte dell’iniziativa ha visto la partecipazione di ragazzi e ragazze dagli 11 ai 16 anni nella realizzazione di video, i quali sono serviti da ispirazione per la realizzazione della serie web di 5 puntate, in onda in esclusiva tutti i lunedì sul canale on demand MTV dal 29 settembre al 27 ottobre e disponibile sul sito del Progetto www.generazioniconnesse.it/webserie. Sono stati prodotti e messi a disposizione materiali informativi e didattici per ragazzi e adulti disponibili al sito www.generazioniconnesse.it.

image

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata