I SINDACI FANNO RICORSO AL TAR PER SALVARE L’OSPEDALE DI SUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

I sindaci della bassa Val Susa intendono fare ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, per chiedere la sospensione e l’annullamento della riforma sanitaria voluta da Chiamparino e Saitta, e che prevede il declassamento dell’ospedale di Susa.

Lo annuncia il sindaco di Susa, Sandro Plano: “Abbiamo intenzione si presentare il ricorso ai giudici amministrativi, è una scelta inevitabile per far valere le mostre ragioni, perché da tempo abbiamo chiesto un incontro istituzionale con la Regione e l’assessore Saitta per confrontarci sulla questione, ma non ci ha mai risposto. Tra l’altro tali riunioni consultive sono previste per legge, da altre parti l’assessore Saitta è andato senza problemi, quindi è inaccettabile che loro decidano il futuro della sanità in Val Susa senza neanche chiederci un parere”.

La notizia del ricorso al Tar da parte dei sindaci viene accolta positivamente dal consigliere regionale di Susa Stefania Batzella (5 Stelle): “Da tempo proponevo a Plano e agli altri sindaci di presentare un ricorso al Tar, quindi non posso che esserne contenta. Si tratta di un atto dovuto, l’unico possibile per salvare l’ospedale di Susa, l’unico ancora presente sul territorio, e garantire ai valsusini il diritto alla salute”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.