IL CIRCO DI SUSA REPLICA ALLA LAV: “SCRIVONO FALSITÀ, CI SENTIAMO PERSEGUITATI E I NOSTRI FIGLI VENGONO BULLIZZATI A SCUOLA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di MIRELLA DAMIAN (Circo Martin)

SUSA – La LAV, come sempre, fornisce una serie di informazioni false.

Nessuno studio scientifico ha mai dimostrato l’inadeguatezza del circo per il benessere animale, anzi, gli unici scienziati che hanno di fatto eseguito studi nei circhi (Dr. Ted Friend, M.K. Worthington) hanno dimostrato e dichiarato il contrario anche durante la conferenza stampa tenutasi il 9 marzo 2018 nell’aula Nassirya presso il Senato della Repubblica, durante la quale hanno anche denunciato la manipolazione dei loro studi (gli stessi scienziati erano stati ingaggiati da associazioni animaliste per valutare il non benessere degli animali dei circhi, ma i loro studi hanno dimostrato il contrario).

Gli stessi scienziati hanno di recente effettuato anche studi accurati sugli animali della famiglia Valeriu, attualmente presente al circo Martin, constatandone e dimostrandone il perfetto benessere psico-fisico.

Ma sicuramente la LAV fa riferimento alla peer review del dr. Harris, il quale però non ha mai messo piede in alcun circo e il quale cita autori (per sostenere la sua idea) che NON hanno mai eseguito ricerche nei circhi, ma solo in laboratori o in zoo. Harris cita anche gli scienziati Friend e Worthington per ben più di 50 volte! Di questi, però, volutamente manipola gli studi (come loro stessi hanno denunciato) per trarre le conclusioni a lui comode e a suo uso e consumo.

https://www.nextquotidiano.it/ted-friend-lettera-circhi/

https://www.youtube.com/watch?v=xTjY6Gv__2o

https://www.youtube.com/watch?v=AoRDevYkvq0

https://www.youtube.com/watch?v=UJhhq2pPUb8

Ma andiamo avanti.

È vero che il circo Martin nel 2014 ha subito un sequestro cautelativo (cioè avvenuto senza indagini e senza prove effettive) degli animali quando era in Sardegna, ma, a tal proposito è necessario precisare un po’ di cose.

1) Il circo era stato accusato ingiustamente di presunti maltrattamenti una prima volta a Cagliari, dove era stato assolto con formula piena, dopo accurate indagini che hanno confermato un ottimo stato di salute psico-fisico degli animali.

2) Il circo è stato poi riaccusato per PRESUNTI maltrattamenti quando si trovava a Tempio Pausania (dove è avvenuto il suddetto sequestro lampo senza alcun motivo in quanto le autorità ASL avevano fatto i dovuti controlli per legge e, addirittura dei ricercatori universitari avevano effettuato ricerche specifiche sugli animali dalle quali era emerso che questi erano in ottime condizioni psico-fisiche).

https://www.youtube.com/watch?v=l-LOaIdn7LQ

Il processo è ancora in corso perché:

  1. il giudice è stato trasferito
  2. il pm si è dimesso
  3. il gip è stato arrestato per “mazzette”.

È poi d’obbligo mettere in evidenza che nella documentazione fornita dalla LAV per giustificare il sequestro, è presente un certificato di un loro veterinario che avrebbe constatato, durante un sopralluogo all’Isola della Maddalena, il non-benessere degli animali, ma il circo Martin, NON HA MAI FATTO TAPPA all’Isola della Maddalena con gli animali!

3) Gli animali sequestrati sono morti o scomparsi o detenuti in condizioni inaccettabili presso i CRAS (strutture che non sono soggette ai minuziosi controlli che, invece, subiscono i circhi ad ogni spostamento), così come le modalità di sequestro sono state inadeguate, di una violenza inaccettabile (nel secondo video guardare come vengono picchiati i dromedari) e condotte da personale incompetente.

https://www.youtube.com/watch?v=f2tgr99RAg8

https://www.youtube.com/watch?v=gfFTYLD2AOQ&feature=youtu.be

Detto ciò non riteniamo corretto far riferimento a un provvedimento ancora in essere e alquanto discutibile. Ci sembra piuttosto un’abitudine di queste associazioni che si definiscono “animaliste” puntare l’attenzione su procedimenti penali in corso o conclusi senza però fornire ulteriori informazioni e aggiornamenti, specie se questi riguardano l’assoluzione del circo accusato!

(Per inciso, il circo vorrebbe inoltre essere aggiornato sullo stato di salute dei propri animali, visto che non gli è possibile far loro visita e non ha più notizie di loro da tempo, cosa di cui avrebbe pienamente diritto).

Basti pensare alla documentazione per l’eliminazione degli animali dai circhi presentata dalla LAV al Senato. Esempio: nella Position Paper della FVE datata 2015, alla nota 3 della prima pagina, viene citata una peer-review della Dr. sa Bradshaw la quale cita più volte il FALSO TESTIMONE Tom Rider pagato ben 190.000USD dall’associazione animalista ASPCA perché fornisse falsa testimonianza contro il circo Ringling; ricordiamo che il circo è stato assolto nel 2012 – da notare che il documento FVE è del 2015… – l’associazione condannata a risarcire il circo con 16 milioni di dollari!

http://www.lav.it/cpanelav/js/ckeditor/kcfinder/upload/files/files/fve_position_on_the_travelling_circuses_adopted.pdf

http://www.manuamano.com/Bradshaw_ASI-Elephant_Policy-2007.pdf

https://edition.cnn.com/2012/12/28/us/circus-animal-rights-settlement/index.html

E pensare che, come dice la dott.sa veterinaria Giulia Corsini… bastava leggere!!!

https://www.youtube.com/watch?v=od5BwErb5C4&feature=youtu.be

Forse non tutti sanno che gli artisti di un circo cambiano spesso. Il numero al quale si fa riferimento nell’articolo non è più presente al circo Martin da anni e comunque gli animali che venivano utilizzati per la sua esecuzione, sono sempre risultati in ottima salute psico-fisica ai controlli esercitati dalle autorità competenti.

Vorremmo anche sollecitare la ASL di Susa, così come tutte le altre centinaia di ASL nazionali e internazionali, a far presente alla LAV che il loro lavoro viene, per legge, eseguito tempestivamente e minuziosamente. Non hanno bisogno certamente delle sollecitazioni di un’associazione animalista che, nonostante i sui bilanci annuali a 6 zeri, ancora non riesce a porre fine al fenomeno del randagismo sul territorio nazionale!

Nello specifico, ricordiamo alla LAV che la ASL di Susa ha già effettuato il controllo degli animali presenti presso il circo Martin, come da protocollo, non appena il circo si è attendato, e ne ha riscontrato il perfetto stato psico-fisico!

È triste constatare che la LAV in ogni articolo che divulga usi sempre le stesse frasi come “il circo è ormai fuori dal tempo e non incontra la sensibilità della maggioranza…”; informazione falsa non supportata da dati di fatto, se non quelli di un’ipotetica indagine statistica (Eurispes) che però non si capisce come sia stata svolta, non essendoci in essa alcuna spiegazione sulla raccolta dati.

Al contrario i circhi italiani stanno raccogliendo le firme con tanto di numero di documento di identità affinché vengano mantenuti gli animali nel posto dove sono nati da oltre due secoli e al momento sono arrivati ad un numero di decine di migliaia.

E ancora ricorre ad un’ipotetica “ingiustizia a danno di individui innocenti…” avvalendosi di un documento sottoscritto da 650 psicologi i quali però non avrebbero MAI fatto alcuno studio sul campo (come ha dichiarato il dr. Franco di Cesare! https://www.youtube.com/watch?v=r_fyBgLH9ws, ) anzi, per loro ammissione, avrebbero firmato solo per ideologia personale e non ha alcun valore.

Ma stiamo scherzando? A parte che se ciò fosse vero il mondo sarebbe popolato da individui privi di empatia e potenzialmente criminali, perché chi non è mai andato al circo da piccolo?

Fatto molto grave è anche che questo continuo perseguitare i circhi con animali utilizzando informazioni false e costruite sta dando origine a numerosi atti vandalici/criminali nei confronti dei circensi e delle loro strutture e di fenomeni di bullismo nei confronti dei figli dei circensi che frequentano le scuole viaggiando, e che si ritrovano emarginati e canzonati dai compagni di classe.

La deduzione più ovvia è che l’obiettivo della LAV sia quello di boicottare un lavoro più che onesto e regolamentato, riconosciuto dallo Stato e patrimonio UNESCO, emarginare una categoria di persone e sottomettere ad atti di bullismo e discriminazione “individui innocenti”(i figli degli addestratori), con le sue continue diffamazioni e calunnie.

In ultimo concludiamo dicendo che gli animali della famiglia Valeriu, presenti al momento presso il circo Martin, non hanno mai percepito alcun contributo statale, al contrario ci piacerebbe sapere che lavoro svolge il presidente della LAV, e quali interessi economici possono celarsi dietro a un accanimento così esacerbato e settorializzato.

Nella nota 3, pag. 2, Position Paper FVE, 2015 – documento presentato dalla LAV al Senato – viene affrontato il discorso dell’eliminazione degli animali esotici dai circhi (per i quali a pagina 70 della stessa Position Paper viene data anche come soluzione l’eutanasia… http://www.manuamano.com/pag%2070.pdf), zoo e da tutte le altre attività, ma viene specificato che non vengono messi in discussione gli animali esotici utilizzati in Europa per la caccia e per la sperimentazione animale.

MA LAV NON VUOL DIRE LEGA ANTI VIVISEZIONE?

http://www.manuamano.com/CWA_Conference_outcomes_and_recommendations_June_2013.pdf

http://www.manuamano.com/particolare_cwa_conference_outcomes_and_recommendations_june_2013.jpg

https://lobbyanimalista.com/2018/05/10/cosa-e-accaduto-agli-animali-del-circo-del-messico-dopo-il-divieto/

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

13 COMMENTI

  1. La Signora Damian, per legittime e palesi esigenze professionali, espone argomentazioni, citazioni, fonti e riflessioni indubbiamente di qualità superiore a quelle affermate dai suoi detrattori.
    Il rapporto degli umani con gli animali dovrebbe essere osservato con senso delle proporzioni.
    Su un pianeta dove si macellano oltre trenta miliardi di animali all’anno, spesso allevati in condizioni aberranti, si dovrebbe riflettere a lungo prima di scatenare battaglie stimolate dalla tenerezza che suscita una loro minima minoranza privilegiata.
    Il Circo è giustamente patrimonio culturale ed è ipocrita pretenderne conservazione e fascino sottraendogli gli animali.
    Sarebbe quasi come riconoscere l’indiscusso valore di libri e biblioteche pretendendo la rimozione dell’inchiostro.
    Che i controlli siano minuziosi e severi, che le famiglie circensi amino profondamente i loro animali, che il Circo continui a vivere, restandoci nel cuore tra i migliori ricordi del tempo in cui siamo stati bambini.

  2. Anche mangiando vegetariano, calzando scarpe di corda, sopportando le punture delle zanzare e le merde di cane sui marciapiedi.

  3. A dispetto dell’articolo ben fatto, con tanto di foto coccolose ai leoni, gli atteggiamenti illegittimamente subiti fanno riferimento a una magistratura italiana più che clientelare, ovviamente in casi non in generale. Del resto se si intervista chi gestisce corride o corse di cavalli, la penserà come i circensi. Dico solo che il circo con animali è legittimo poichè ancora la gente lo segue, come va ancora agli zoo, o segue il calcio, o fuma e beve nonostante tutto. Un animale in cattività, anche se trattato benissimo, nel migliore dei casi fa una vita non naturalmente sua! Questo vale anche per milioni di animali domestici. Sicuramente LAV e asl e molti animalisti preferiscono fare terrorismo che non approvo.

    • Portare un cane in giro con collare è guinzaglio è secondo te “più naturale”?mai saputo che i cani siano nati già dotati di tale equipaggiamento

      • Il cane è per sua natura un animale domestico, non selvaggio, non sopravvive da solo nella savana… forse a qualcuno sfugge che gli animali sono suddivisi in due categorie, animali domestici e animali selvaggi… quelli domestici, vivendo in compagnia dell’uomo da millenni, spesso non sono adatti a sopravvivere da soli in ambienti ostili, mentre quelli selvaggi hanno un loro modo di vivere nelle foreste, nelle savane etc, sanno cacciare, amano vivere liberi. Anche se magari i proprietari del circo non maltrattano gli animali, è comunque innaturale per loro vivere rinchiusi nel piazzale dell’assa sopra la ghiaia. Starebbero meglio nei loro Paesi di origine, in parchi dove vengano protetti, perchè essendo vissuti per troppo tempo in cattività, non avrebbero forse l’istinto necessario per sopravvivere completamente da soli. Ma è un dato di fatto, che mentre il cane da solo finisce sotto le auto o muore di fame, il leone, reintrodotto piano piano nel suo habitat, può di nuovo imparare a vivere secondo la sua vita naturale. Comunque anche i cani hanno bisogno di proprietari saggi che sappiano dove portarli per liberarli e farli correre in sicurezza, perchè nemmeno loro possono vivere sempre legati… Forse non molti sanno che esistono già dei circhi con bellissimi spettacoli senza animali, nessuno vuole che debbano chiudere, e nessuno dovrebbe bullizzare i loro bambini, che non c’entrano nulla in tutto questo, ma dire che un leone è felice di vivere in gabbia, come un rapace o una tigre o un procione o un orso o non so quale altro animale selvatico, è una bugia colossale e lo sappiamo tutti, anche la signora del circo che scrive l’articolo. Detto questo, anche per gli animali domestici quali galline, maiali, mucche etc… ci vorrebbero leggi nuove perchè possano vivere in modo dignitoso la loro breve vita, devono avere più spazio ed essere trattati bene, e ci vogliono più controlli.

  4. 6 contro il circo ma mangi carne…..6 contro il circo ma tieni l’alano nel monolocale……6 contro il circo e bevi latte…….tutte situazioni che non sono né migliori e né peggiori del circo…

  5. Attenzione alla Magistratura.
    Salvini per averla definita un “schifezza” dovrebbe andare a processo salvo diniego del Parlamento.
    E’ sarebbe proprio giusto mandarcelo.

  6. Ted Friends e’ un professore universitario in pensione, che ha la possibilita’ di partecipare a congressi e discutere diversi topics dietro lauto pagamento. il sig Friends ha appoggiato la causa del circo al punto che ha sempre osteggiato la TEANSPA, ‘animal welfare americano che dovrebbe proibire gli animali nei circhi. Quando la famiglia Feld, al tempo proprietaria dei tre circhi Ringling Bros, aveva tutti gli interessi affinche la legge non fosse approvata, pagava fior di dollari al sig Friend e i suoi studi sugli animali nei circhi. Ora il Ringling bros e’ chiuso e la legge sta facendo il suo iter senza intoppi e molti passaggi discussi e approvati. Ma per il prof Ted Friends sono finiti gli assegni della famiglia Feld e per riciclarsi e’ approdato in Europa. Ha tentato di offrire le sue consulenze in Galles, richieste per tentare di bloccare un animal welfare bill che avrebbe potuto colpire l’intero Regno Unito. Purtroppo il circotradizionale inglese e’ cosi’ rarefatto che Mr friends ha preferito rinunciare. Si e’ offerto all’Ente Italiano Circhi, affermando che gli animalisti hanno travisato e plagiato i contenuti dei suoi studi per adottarli a favore delle loro retoriche. Se cosi’ fosse per quale motivo Ted Friends non ha bloccato l’animal welfare bill nel Regno Unito che andra’ in viore nel 2010? L’Irlanda, una nazione che ha dato i natali a famiglie storiche del circo, ha finalmente approvato la sua legge. Il Belgio e l’Olanda l’hanno gia in vigore in barba alle affermazioni di Ted Friends. La Grecia, Malta e Cipro non ospitano i circhi esteri (principalmente italiani) sul loro territorio. L’Austria e’ da un decennio senza circhi con animali. Meta’ della Spagna e’ off limit agli animali nei circhi. E potremmo continuare per screditare le teorie del prof Ted Friends. Vi sono decine e decine di studi sugli animali in cattivita’e l’effetto deleterio della cattivita per gli animali esotici. Decine e decine di studiosi e veterinari sono opposti agli animali nei circhi e alla loro sofferenza.
    La famiglia Martin, condannata per maltrattamento animali e con animali sequestrati non possono smentire le atroci immagini dei filmati e delle fotografie di animali maltrattati nel loro zoo. E lo stesso ente circhi dovrebbe trovare interlocutori di comprovata fiducia che una docente universitaria cagliaritana che ha dichiarato il falso firmando documenti sul benessere degli animali del ciro Martin (poi sequestrati); una ammaestratrice di felini che considera amore strappare i cuccioli di leoni alle loro madri per abituarli alla presenza dell’Uomo: e’ un atto di violenza interferire con i loro istinti con lo scopo di facilitarne l’addestramento. Gli animali vivono meglio nel loro ambiente e il circo, se veramente ama gli animali, dovrebbe adoperarsi piu’ attivamente a combattere il bracconaggio e il prelievo abusivo di animali per alimentare il mercato degli zoo e di conseguenza dei circhi.

  7. Ma dove pertinente!! I leoni, tigri animali esotici son in via d`estinzione. Il circo come gli zoo li salvaguardano, e anche aiutano, proteggono la specie facendo si che nascano nuovi capi.

    Quindi, andatevene a cagare animalisti, verdi e zecche varie.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.