IL COMUNE DI GIAVENO HA IL NUOVO ACCESSO PER I DISABILI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di CARLO GIACONE (Sindaco di Giaveno)

GIAVENO – Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità: con queste parole si commentò la discesa dell’uomo sulla Luna. Per molti di coloro che sono stati presenti qui oggi, anche uno scivolo per muoversi meglio è un grande passo per un’umanità migliore. Un’umanità che pensa a tutti e tutte, che permette tutte e tutti di poter andare in ogni luogo.

Erano molti anni che si aspettava questo intervento, che permette ai disabili, agli anziani, alle mamme con i passeggini, a tutti coloro che non possono salire i gradini del Mascherone, di evitare un giro del palazzo molto pericoloso.

Ottenuti i permessi dalla Sovrintendenza, abbiamo messo questo intervento tra le priorità, e vi assicuro che è un piacere vedere alcune persone in carrozzella transitare davanti al comune, muoversi in scioltezza, poter raggiungere il centro in piena sicurezza. Questa rampa è molto utile anche per i ragazzi disabili che frequentano il Pascal.

I lavori si sono svolti nei mesi di ottobre e novembre, sono stati affidati all’impresa Ferreri Carlo di Torino e sono costati circa 20.000 euro. Un ringraziamento speciale a tutta l’Amministrazione Comunale, all’Arch.Moschietto, all’Arch.Caligaris, al Consigliere Delegato ai Lavori Pubblici Marco Carbone, alla Consigliera Comunale Raffaella Vercelli, alla Consigliera Comunale Alfonso Maria Paola, a Andrea Bes, Maino Stefania, Rege Susanna, Fabio Laguardia, Alberto Palmero, Laura Mollar, Mariangela Pivotto e Fabrizio Giai Arcota.

Il nostro sogno è una città a misura d’uomo, inclusiva, per tutti, dove la mobilità è facilitata e i servizi sono resi accessibili e più vicini. Un risultato raggiunto anche grazie alla collaborazione con il Tavolo sulla Disabilità che ringrazio molto per il suo lavoro e per i suoi utili suggerimenti.

L’amministrazione sta proseguendo su questa strada: è pronto uno studio per la realizzazione di un marciapiede che eviti a chi proviene da borgata Sala di percorrere l’ultimo tratto di via Sacra di San Michele verso il Pacchiotti, stretto e pericoloso, con una alternativa sicura; abbiamo realizzato il marciapiede su via Selvaggio, insomma, stiamo lavorando in questa direzione.

Sono anche molto contento di poter salutare il nostro ospite di oggi, Fabrizio Marta, blogger di “Rotellando”, che oggi ci ha raggiunto da Domodossola per inaugurare quest’opera e anche per presentarci il suo libro dal titolo “Il bambino dalle ali di cristallo”: attendiamo il suo giudizio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.