“IL FESTIVAL ALTA FELICITÀ NON VA CRIMINALIZZATO: È UN EVENTO DI ALTO LIVELLO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di PACIFICO BANCHIERI (Presidente Unione Montana Valle Susa)

BUSSOLENO / VENAUS – Rispetto agli atti e ai comunicati circolati negli scorsi giorni riguardo ai fatti successi lo scorso weekend, nel condannare con fermezza  ogni atto di violenza ed esprimere solidarietà alle persone ferite, crediamo però che il Festival Alta Felicità di Venaus sia un momento di aggregazione culturale e musicale di alto livello, che ogni anno consente di portare in Valle personalità di importanza nazionale e che quindi andrebbe valorizzato e non criminalizzato.

Nel ribadire che a San Didero esiste da più di 16 mesi un non-cantiere, in cui nessun lavoro è iniziato, presidiato giorno e notte dalle Forze dell’Ordine, con uno sperpero di denaro pubblico sconcertante, chiediamo che la Valsusa non sia ritenuta dalle Istituzioni superiori solo come un corridoio di transito, ma come un territorio importante, di circa 100.000 abitanti, con le sue necessità e le sue problematiche, che non si risolvono con l’alta velocità”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

28 COMMENTI

  1. Quando al governo tornerà il puttaniere, altro che festival della felicità. Così anche il merovingio sarà finalmente felice, con il nuovo governo.

  2. Se non ci fossero casini, non ci sarebbero le forze dell’ordine, se c’è sperpero di denaro pubblico è anche colpa di qualcuno

  3. Anche quest’anno l’Alta Felicità è stato un successo musicale, culturale e di grande coinvolgimento per un pubblico di ogni età.
    La partecipazione ha visto numeri da ante Covid e Venaus è stata ampiamente all’altezza dell’impegno assunto.
    Il comunicato del Presidente Banchieri è gradito quanto opportuno ma la criminalizzazione è una bolla di sapone che ha coinvolto solo pochi esagitati.
    Spiace che organi istituzionali e media di parte continuino a suonare questa solfa senza minimamente riflettere sulla disastrosa situazione, di sperpero, di inefficienza, di incredibile ritardo e di palese inutilità del progetto che tanto si prodigano a difendere.

    • Peccato che quelli che lei definisce “pochi esagitati” sono anni che infuriano in Valle con il beneplacito di chi,come lei,con le parole ed le opinioni li giustifica per le loro azioni criminali ed al limite dell’eversione.
      Si vergogni e con lei tutti gli altri che sono intellettualmente disonesti ed ipocriti.
      La Valle non è vostra,ma della maggioranza silenziosa che in tutti questi anni ha dovuto sopportare il vostro agire fascista.

  4. Fantastico il comunicato pro consenso Valsusino. Sarebbe interessante sapere cosa invece viene detto quando si é a Torino nella sede PD…. Viene letto con orgoglio il comunicato?

    W il senatore Razzi

  5. Che poi anche gli scontri e la violenza fanno parte integrante dell’evento.
    Mi chiedo, però, se i festeggianti felici possono assaltare il cantiere del tav impunemente, cosa direbbe la politica locale se qualcuno assaltasse quel festival allo stesso modo?

  6. Passano un milione di Tir all’anno con scarico di tonnellate di inquinanti e sta banda di somari sono contro i treni probabilmente pensano che i treni siano ancora a vapore

  7. Se non ci fossero loro – delinquenti – non servirebbe alcun presidio come in ogni cantiere attivo o no nel resto del mondo
    Solo grazie si facinorosi no tav servono presidi fissi

    VERGOGNA

  8. Evento di alto livello? Bo!! Manco fosse l’arena di Verona… a me sembra solo un raduno di giovani imbottiti di alcoolici e fumo (non solo di sigaretta ma anche spinelli, lasciano la scia)… e tra l’altro buttano le “cicche” a terra, come le bottiglie vuote di birra e altri rifiuti… li lasciano anche nei prati quando li attraversano per accorciare i percorsi… la domanda sorge spontanea: se questi ragazzi non hanno cura della loro salute smettendo di fumare, bevendo molto di meno, non facendo uso di droghe e se non hanno cura dell’ambiente facendo la raccolta differenziata, non gettando i loro rifiuti in giro, cicche comprese, che poi vanno a volte a finire in mezzo al fieno mettendo in pericolo la vita degli animali, come fanno a pensare di cambiare il mondo, di renderlo più ecologico, di invertire il cambiamento climatico? Non so, ma personalmente ho l’impressione che più che altro si radunino per fare “caciara”, mangiare, bere, divertirsi con alcool e affini e purtroppo, alcuni dei centri sociali vagano anche con pitbull pericolosi e c’è pure da avere paura ad uscire con un cane al guinzaglio, anche quando c’è per es. il critical wine che di ricordo lascia cocci di bottiglia e vomito lungo la Via Fontan e i vicoletti di Bussoleno… Se uno pensa, ed è la realtà, che il mondo si inquinato e che bisogni invertire rotta, non dovrebbe partire dal basso cambiando la propria vita?

  9. شهرزاد, Shahrazād, ovviamente, scrive in italiano traducendo dall’arabo ma questa volta la traduzione è stata ineccepibile.
    “La criminalizzazione” è un’azione (una bolla di sapone) alimentata da pochi esagitati.
    Sostituendo “merovingi” ad “esagitati” il significato sarà chiaro anche ai meno pronti di comprendonio.

    • Ma prima o poi Vi asfalterrano tutti….statene certi che succederà. Shahrazād non arrampicarti sui vetri per difendere in maniera ingegnosa sti quattro delinquenti ,chissà perchè il Merovingio ti sta sulle B+++e ,forse dice cose attuali e vere!!!!

    • Caro Brüno dalla identità incerta,non c’è scritto da nessuna parte che sia obbligatorio per un festival musicale attirare i migliori sciamannati da tutta Italia isole comprese.
      Poi negare che in mezzo agli sballati non ci siano altri elementi il cui unico scopo nella vita è di attaccare le Forze dell’Ordine allo scopo,visti i metodi,di cercare il morto mi sembra un tantino ipocrita,le pare?Quello che mi stupisce è che una persona intelligente come io reputo lei sia possa tenere le parti di questi delinquenti.È come se lei fosse di fianco a questi delinquenti a tirare pietre e razzi.Dovreste tutti voi fiancheggiatori essere considerati corresponsabili delle azioni violente e delle loro conseguenze.

  10. Una manifestazione che tutti gli anni finisce con attacchi ai cantieri con danni, feriti e disagi per la popolazione, non si può definire “momento di aggregazione culturale e musicale di alto livello”. Fare finta che le due cose non siano legate è prendere per i fondelli la cittadinanza. Soprattutto se a fare certe considerazioni è il presidente di un ente non votato da alcuno e che non rappresenta nessuno.

  11. Ok la buona musica. Capisco anche la manifestazione di dissenso di alcuni. Ma non accetto che dei fasci blocchino due statali e una autostrada. Ogni anno costoro fanno danni alla collettività. E succede sempre in prossimità di questo evento. Un giorno vicino questo abuso avrà fine. Si può dire no tav senza devastare e bloccare strade. Posto che i fermati sono spesso stranieri o fi altre regioni d’Italia giunti qui per scaldare gli animi. Dicono no tav maltrattando le persone della valle.

  12. Sciamannati, sballati, delinquenti?
    Preferisco pensare queste persone come “minoranza rumorosa” che come tale ben si distingue dalla “maggioranza silenziosa”.
    Invenzione giornalistica montanelliana che se fosse davvero realtà sarebbe la metastasi di qualsiasi serio modello di democrazia.
    Fiancheggiatori?
    Dove inizia il reato?
    Prima che questo inizi ognuno è libero di fiancheggiare chi più gli aggrada e ci sono altri soggetti alla pubblica ribalta di cui essere fiancheggiatori è sicuramente ben peggio.

    • Peggio che fiancheggiare delinquenti e violenti come fa lei?
      Ne dubito,caro il mio campione indiscusso di arrampicata sugli specchi.

  13. شهرزاد, Shahrazād sicuramente non ha fiancheggiato gli assassini di Stefano Cucchi ed i loro mandanti.
    Se poi si volesse parlare sul serio di arrampicate sugli specchi potemmo cominciare dalla macelleria messicana del G8 di Genova, passare all’omicidio ferroviario di Viareggio, prenderci una pausa con il ponte Morandi di Genova (città piuttosto sfigata a quanto pare) e rilassarci con quanto sta accadendo e accadrà con i Pfas.
    La lista dei criminali in colletto bianco potrebbe ancora continuare a lungo ma rimane sempre qualcuno che di questa gente si ostina a non cogliere la violenza.

  14. Omicidio ferroviario?
    Ma che caspio va dicendo?
    Frequentare i centri sociali non le fa bene,comincia ad esprimersi come quei mentecatti,le consiglio vivamente le bocciofile e l’Università della terza età dove potrá fare sfoggio della sua “cultura” e sarà a contatto con persone normali e non con complottisti strafatti.
    Oltre ovviamente fare una TAC ed una RM al cervello,a scanso di equivoci…

  15. Merovingio questa volta ha avuto ragione nel riprendermi, quello di Viareggio non è stato un omicidio. È stata una strage.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.