IL NO TAV PERINO DIVENTA MAGISTRATO…MA È SOLO UNO SPOT. ECCO IL VIDEO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


di ALICE VERGA

Uno spot semiserio per presentare l’evento al pubblico poco informato.
E’ quello che si sono inventati alcuni sindaci ed esponenti NO TAV in un finto telegiornale, per pubblicizzare l’apertura della sessione del Tribunale Permanente dei Popoli su “grandi opere e diritti fondamentali dei cittadini” (nuova aula magna Università di Torino, via Verdi 9 – ore 9:30).

Un nuovo processo si aprirà quindi a Torino il prossimo 14 marzo 2015 su fatti che riguardano la lotta notav, ma sul banco degli imputati questa volta non siederanno militanti del movimento. I fatti contestati riguardano i diritti violati e le popolazioni inascoltate, i cittadini considerati come sudditi e le istituzioni locali a cui viene negata la possibilità di rappresentarli. L’accusa è di violazione di diritti fondamentali di un’intera comunità. A doversi difendere saranno governi, partiti, grandi lobby economiche e imprenditoriali.

 

GUARDA LO SPOT DEL CONTROSSERVATORIO VALSUSA 

 

 Il video molto ironico, vede nella parte finale alcuni sindaci, ed esponenti NoTav quali Alberto Perino e Guido Fissore travestiti da giudici. Dal sito del controsservatoriovalsusa: “La sessione sarà ovviamente pubblica ed è quanto mai importante che la più ampia partecipazione possibile mandi un segnale forte ai giudici a conferma del fatto che la resistenza notav coinvolge un’intera popolazione: l’aula può ospitare oltre 400 persone”. 

 Lo spot è inserito sul sito http://controsservatoriovalsusa.org, ed è stato creato favorire la partecipazione alla sessione del Tribunale Permanente dei Popoli su grandi opere e diritti fondamentali dei cittadini e delle comunità locali avrà luogo a Torino il 14 Marzo 2015 ore 9:30 presso la Nuova Aula Magna dell’Università alla Cavallerizza Reale in via Verdi 9.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.