IL NUOVO RESORT DI LUSSO DELL’ALTO ADIGE UTILIZZA I RIVESTIMENTI PREFA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Prefa Italia, Quellenhof, Photo: Giacomo Podetti

SAN MARTINO IN PASSIRIA – San Martino in Val Passiria si trova nel Parco Naturale Gruppo di Tessa a nord di Merano ed è una delle mete turistiche più amate dell’Alto Adige. È qui che vivono Heinrich e Meggy Dorfer, la terza generazione di gestori del resort, continuamente impegnati nella riqualificazione di questa struttura.

Per sviluppare i propri progetti, si sono affidati alle idee innovative e al linguaggio architettonico contemporaneo dell’azienda Planstudio Pederiva. La struttura Forellenhof, costruito negli anni ’70 nel tipico stile di un hotel alpino con un grande tetto a due falde, non era più al passo con i tempi e necessitava di un riammodernamento sia dal punto di vista funzionale che architettonico.

Per la nuova “Guesthouse F”, la famiglia Dorfer ha voluto creare una spa sul tetto con area piscina e un lussuoso chalet a sfioro con una superficie di 445 m², oltre alla ristrutturazione delle camere. “Per creare lo spazio necessario, abbiamo rimosso il tetto a due falde e realizzato un tetto piano su due livelli. La spa al piano inferiore è a disposizione di tutti gli ospiti del resort. Lo chalet è sopra alla spa”, afferma Thomas Pederiva. “Affinché il tutto non risultasse troppo imponente, abbiamo combinato e arrotondato otticamente i due piani superiori, fasciando la facciata con i rivestimenti in Scaglie Prefa color testa di moro. Anche il motivo a piccoli rombi serve a conferire ulteriore leggerezza”.

Lo studio Pederiva è nel settore da ormai tre generazioni: Thomas Pederiva gestisce lo studio insieme a suo figlio Alex e si dedica principalmente allo sviluppo di strutture alberghiere: “Nel turismo, ad esempio, i tempi di costruzione sono già pre programmati, perché non è possibile far aspettare gli ospiti”.  Anche la ditta esecutrice Kind, fondata da Gustav Kind, ha lavorato a numerose strutture alberghiere dal 1996 a oggi.

Per questo progetto dall’estetica ricercata, gli architetti hanno scelto la Scaglia PREFA nel formato classico 29×29, ideale per assecondare le forme curve che danno continuità fra copertura e facciata. Il colore scuro del marrone testa di moro della gamma P.10, crea un dinamico contrasto con l’intonaco bianco di alcune porzioni della facciata e richiama la tonalità calda del legno, che arreda gli interni e le terrazze.

L’alluminio PREFA è noto per l’elevatissima qualità, la sua sostenibilità e la completa riciclabilità. Tutti i sistemi offrono la garanzia quarantennale sul materiale contro i rischi di ruggine, congelamento e rottura a cui si aggiunge, per la gamma P.10 la garanzia sempre di 40 anni sulla verniciatura contro graffi e sbollature. Infine la leggerezza e la praticità dei piccoli elementi costituiscono un plus sempre molto apprezzato dagli installatori.

La maggior parte degli ospiti ritorna abitualmente in Alto Adige. La facile accessibilità e la natura in gran parte incontaminata sono caratteristiche molto apprezzate dagli ospiti, che li portano a prediligere gli hotel in Alto Adige. “Abbiamo lavorato su molti progetti negli ultimi 30 anni, utilizzando i prodotti PREFA sia sulle facciate che sui tetti. Possiamo dire di aver lasciato la nostra firma nel panorama turistico dell’Alto Adige”, afferma sorridendo Thomas Pederiva.

Prefa
Consulente tecnico Piemonte (To/Cn): ANTONIO IANNETTI
Cell: 334 9098471
Mail: antonio.iannetti@prefa.com
www.prefa.com

Prefa Italia, Quellenhof, Photo: Giacomo Podetti

(Contenuto sponsorizzato)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.