IL PIEMONTE SOSPENDE UN LOTTO DEL VACCINO ASTRAZENECA DOPO LA MORTE DI UN INSEGNANTE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AGGIORNAMENTO DELLA REGIONE PIEMONTE (ORE 15.43)

Sono riprese regolarmente in Piemonte le somministrazioni di vaccino AstraZeneca, dopo la sospensione precauzionale di un paio d’ore finalizzata a individuare e isolare il lotto del quale faceva parte la dose somministrata all’insegnante biellese deceduto. Il lotto è stato individuato e proseguono ora regolarmente le somministrazioni di vaccini AstraZeneca appartenenti a lotti diversi, in attesa delle decisioni dell’Aifa e della Commissione piemontese per la farmaco vigilanza, che è stata già convocata. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Piemonte.

IL LOTTO SEQUESTRATO: LA COMUNICAZIONE DI RINAUDO

Facendo seguito alla comunicazione delle ore 12,32 odierne, avente ad oggetto “Immediata sospensione vaccinazioni con vaccino ASTRAZENECA”, si precisa che essendo stato individuato il lotto ABV5811, del quale faceva parte il vaccino somministrato al soggetto deceduto, la sospensione delle vaccinazioni con AstraZeneca, in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria e della Commissione di Vigilanza del Farmaco, deve intendersi limitata unicamente ai vaccini facenti parte del lotto ABV5811. Pertanto, le somministrazioni di vaccini ASTRAZENECA, appartenenti a lotti diversi, possono riprendere immediatamente. Si provveda a dare immediato riscontro alla presente.

Il Coordinatore Generale/Commissario per il Piano Vaccinale COVID 19

dr. Antonio RINAUDO

IL COMUNICATO DELLA REGIONE PIEMONTE (ORE 13.45)

A seguito della morte, avvenuta nelle scorse ore a Biella, di un docente a cui nella giornata di ieri era stato somministrato il vaccino AstraZeneca, in attesa degli esiti dei riscontri per verificare l’eventuale nesso di causa, in via precauzionale il commissario dell‘Area giuridico-amministrativa dell’Unità di crisi della Regione Piemonte, Antonio Rinaudo, ha disposto immediatamente la sospensione su tutto il territorio regionale della somministrazione del vaccino AstraZeneca per i dovuti accertamenti sul lotto coinvolto. È stata subito convocata la Commissione piemontese sulla farmaco-vigilanza per l’attivazione di tutte le procedure previste dalla legge. Si riunirà nel pomeriggio.

“Si tratta – specifica l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte Luigi Genesio Icardi – di un atto di estrema prudenza in attesa di verificare se esista un nesso di causalità tra la vaccinazione e il decesso. Ad oggi in Piemonte non era mai stata segnalata nessuna criticità particolare dopo la somministrazione dei vaccini”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. O si muore di covid, anzi di influenza o si muore per il vaccino o si muore perché non ti curano più o si muore perché sbagliano cura ……stiamo provando quello che la maggior parte della popolazione extra occidentale, prova tutti i giorni.

  2. La notizia è che è stato sospeso un lotto, e non la somministrazione in toto del vaccino AstraZeneca. Ma il titolo non sarebbe stato abbastanza acchiappaclick.

    • Buongiorno signor analfabeta funzionale: come scritto nel comunicato della Regione, hanno subito sospeso TUTTE le vaccinazioni e quando è avvenuto abbiamo pubblicato il loro comunicato. Nel pomeriggio invece sono RIPRESE, DOPO LA SOSPENSIONE: anche questo è scritto nel nuovo articolo di aggiornamento pubblicato alcune ore fa. Prima di commentare a vanvera, usare il cervello.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.