IN UN ANNO E MEZZO IL PROGETTO PER I 112 PROFUGHI IN VAL SUSA COSTERÀ’ 2 MILIONI E 100MILA EURO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Il nuovo progetto di accoglienza dei profughi in bassa Val Susa, che prevede l’arrivo di 112 rifugiati in 20 comuni da Avigliana a Susa, costerà 2 milioni di euro per 1 anno e mezzo di attività, dal 1 giugno 2016 al 31 dicembre 2017.

Il Comune di Avigliana, capofila del progetto, ha appena pubblicato il bando di gara per cercare la cooperativa o l’associazione che dovrà occuparsi di questo progetto, lavorando su ben 20 paesi della Valle. Il progetto è finanziato dalla Prefettura di Torino, con una spesa massima di 35 euro al giorno per profugo, e calcolando un importo complessivo di 2 milioni e 100mila euro. L’accordo prevede che non ci siano spese dirette a carico dei Comuni.

Tra le varie cose, il bando prevede un punteggio in più per la cooperativa che, già al momento della candidatura, dimostrerà di avere disponibili delle soluzioni abitative per i profughi in Val Susa, presentando i contratti di affitto o comodato d’uso dei proprietari che daranno disponibili le loro case.

Chi vincerà, avrà comunque l’obbligo di trovare gli alloggi e le strutture abitative necessarie per i 112 profughi, sparsi per i vari Comuni in base ai numeri già determinati nell’accordo. Il bando permette anche la creazione di associazioni temporanee e consorzi per partecipare alla gara. I vari enti che vorranno gestire l’affare profughi in Val Susa, dovranno presentare le candidature entro il 2 maggio al Comune di Avigliana, versando una cauzione provvisoria di 42mila euro. Per ottenere punteggio alto nella valutazione del bando di gara, occorrerà presentare i progetti già realizzati in passato, legati all’accoglienza dei profughi, oltre alla qualifica del personale che si occuperà del progetto, ecc.

ECCO QUANTI PROFUGHI ANDRANNO NEI VARI COMUNI

Fino a 12 profughi: Avigliana

Fino a 8 profughi ciascuno: Almese, Buttigliera Alta, Condove, Novalesa, Sant’Antonino di Susa, Sant’Ambrogio, Susa

Fino a 4 profughi ciascuno: i Comuni di: Borgone, Caselette, Chianocco, Chiusa di San Michele, Mattie, Mompantero, San Giorio, San Didero, Villar Dora, Villar Focchiardo

Fino a 2 profughi ciascuno: Caprie, Vaie

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

11 COMMENTI

  1. ma scusate sono 33 euro al giorno per immigrato, e chiedere troppo dare anche soli 15 euro ad un italiano che versi nelle stesse condizioni ?, altrimenti lo vedo RAZZISMO verso i bianchi…, visto che i soldi saranno con la scusa dell’UE, ma L’UE siamo noi a versarli, quindi soldi nostri, ogni 112 immigrati dovremmo almeno guardare con occhio la metà degli italiani 65 almeno italiani a 15 euro giorno, e 115 extracomunitari.. questà la vedo EQUITA GIUSTIZIA nei confronti di tutti gli italiani ed extracomunitari..!

  2. in Giaveno questi profughi che costano 35 euro al giorno, sono in piazza a chiedere soldi ai cittadini: mi domando a cosa debbano servire questi 35 euro a testa al giorno x 30gg = circa 1.000 Euro al mese, spero non vengano assegnati ai singoli, visto che la maggioranza degli italiani non li guadagna lavorando. Questi sono lasciati a fare nulla, condizione ideale per creare delinquenza; spero non gli venga anche dato un posto di lavoro che prima vorrei vedere i miei figli sistemati; dall’altra parte ti pubblicizzano che con due euro puoi adottare un bambino nello stesso paese da cui costoro giungono, e permettergli di studiare e bere acqua tutti i giorni: quindi? Quid prodest la differenza dei 33 euro? Non è forse meglio, per lasciarli poi in tali condizioni, non integrati, guardati male che rompono le p… con la loro quotidiana richiesta di elemosina, che prima o poi costituiranno un costo aggiuntivo per le patrie galere se non di dolore a qualche famiglia, riportarli in patria loro e spendere sul loro territorio lo stesso denaro? Alla lunga ci costerebbe meno, loro soffrirebbero molto meno e farebbero qualcosa di utile per la loro regione, magari riuscendo un domani anche ad attrarre investimenti europei? Se in Europa, un burlone, un giorno, si mettesse a paracadutare sacchi di M…. i governanti accorrerebbero a riunirsi per decidere come distribuirla meglio sul territorio…certo non si preoccuperebbero del burlone che la paracaduta, così come oggi nessuno si preoccupa di chi ci paracaduta questi poveracci….

    • l’arrivo degli extracomunitari sta distruggendo il tessuto Alberghiero turistico, in quale albergo dove per anni hanno campeggiato ed accolto immigrati riandrebbero dei turisti che vengono a vere L’italia, nessuno quindi stiamo demolendo il tessuto alberghiero italiano, avremo sempre meno turisti, e piu extracomunitari che faranno sbarcare la pagnotta al singolo albergatore, alla fine ci ritroveremo albergo distrutto, turismo assente, ed immigrati al lavoro per la metà il nostro lavoro, ed una metà la manterremo nelle patrie galere… quindi una mazzata che non vediamo oggi ma tra 10 anni…. stiamo pagando i debiti di anni fa e ne stiamo continuando a fare… complimenti al governo, CMQ aveva ragione forse grillo dicendo che ci consegneranno il paese in MACERIE…., piccola discrezione, lo consegneranno in mano ed in macerie agli extracomunitari non più a noi italiani… tanto per chi viene dalla guerra un italia in macerie e sempre manna …. tanto qui sono solo morti i nostri avi… mi chiedo ma perchè napoleone non è riuscito al tempo a far diventare francia questa penisola , almeno saremmo COESI nelle scelte e per SCENDERE IN PIAZZA A DIRE BASTA….!!

  3. Vergogna! E si parla di Mafia Capitale e di Cooperative mafiose: stranamente qui si vogliono privilegiare le Cooperative , di che colore ?, che già si sono preparate per avere il regalo. Un italiano , per incassare 1.000 E. al mese deve lavorare e in più il suo datore di lavoro deve pagare le tasse; questi ospiti non dovranno far niente se non chiedere l’elemosina e trascinarsi da una panchina all’altra con telefonini all’orecchio. Perché non esistono uguali borse di studio per italiani studenti meritevoli e bisognosi? Perché i sindaci possono permettersi queste recite di buonismo radical chic disgustoso?

  4. mi chiedo si scrive BASSA VALLE, e si include anche SUSA, dove si sa che plano non li voleva proprio perchè possiede cittadini nelle stesse condizioni degli immigrati, quindi come fanno ad essere miscelati in SUSA chi ha accettato di averli ? possiamo anche vedere i nominativi di chi ha detto SI li prendiamo, solo per capire quando il povero si rivolge al sindaco in che forma deve chiedere il denaro per tirare avanti se come italiano immigrato sul suo paese oppure come povero senza lavoro..!!

  5. Un giorno ho chiesto a un ragazzo che elemosinava ad Oulx se volesse aiutarmi nella mattinata (per 50 euro ) , la sua risposta è stata che guadagnava di più a star lì e senza lavorare…mi chiedo ma c è ancora gente che gli da i soldi ? Poi se devono aiutare un vicino di casa piuttosto si ammazzano..in che gran bel paese viviamo

  6. Mauro non ci sono problemi per il primo gennaio 2018, non pagheremo più per mantenerli . perchè avranno gia preso il posto di lavoro di qualcuno per pagarsi un affitto, oppure saranno di fronte al supermercato a chiedere monete, ma attento a non provare tu a chiedere davanti al supermercato ti arresterebbero… e questo il vero razzismo nei nostri confronti, ne ho una vera prova….

  7. Potrebbero mandarli a ripulire e a sistemare i sentieri in montagna almeno i soldi sarebbero ben spesi e potrebbero rendersi utili al turismo locale.

  8. Entro DUE ANNI come minimo, le Commissioni Trinaricciute, dopo i ricorsi di primo,secondo,terzo grado riconosceranno che questi baldi giovanotti con auricolari, telefonini, collane d’oro al collo,
    sono scappati dai loro Paesi in cerca di vita migliore. Basterebbe che tutti i “buonisti” ne accogliessero
    UNO in casa loro, ogni sezione del PD (Partito di Dio) ALMENO DUE ed avremmo risolto al 90%
    questo problema di razzismo. Pace e Bene a tutti. Dio ricompensi. Ã sõrêta. Off.

Rispondi a ste Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.